“Che dire, un sogno che diventa realtà… Sono Chiara Nasti, una semplice ragazza di 16 anni che, oltre ad andare a scuola e vivere una vita tipica di una teenager italiana, sta scoprendo nuovi mondi e sta cercando di far scoprire agli altri il proprio di mondo!”

Inizia così la bio di Nastilove, Chiara Nasti, una delle ragazze più seguite nel mondo social. Ha iniziato più o meno a 13 anni a postare le sue foto in internet e visto il successo riscosso a 15 anni ha deciso di aprire un blog. In queste ore il suo nome rimbalza da Twitter a Facebook a Instagram per dei post in cui la sua figura è notevolmente cambiata. “Merito dello sviluppo” dice lei, merito della chirurgia dicono in molti. Il seno nel giro di poche ore è notevolmente lievitato e si sa, quando sei una star del web nulla sfugge ai tuoi seguaci. Eppure quel miracoloso seno sbocciato da un giorno all’altro lei continua ad affermare che è tutta opera della crescita e che mai si sarebbe rivolta alla chirurgia estetica.  “Prima ammettevo di essere completamente piatta, poi man mano…Si cresce e si cambia. È più vergognoso (a mio parere) ammettere di essere piatta che dire di aver rifatto il seno” scrive lei. La polemica è sorta dopo gli scatti della bella napoletana in costume da bagno pubblicati su instagram per reclamizzare la linea CrisBerry disegnata da Cristel Carrisi figlia di Albano. I suoi followers si dividono sulla vicenda: c’è chi dice che è merito di photoshop, chi la accusa di essere troppo giovane per rivolgersi alla chirurgia estetica, chi ancora la asseconda dicendo che in fase di crescita questi cambiamenti sono la normalità.

Non solo influencer ma anche scrittrice: “Diario di una fashion blogger” è il suo primo libro uscito lo scorso settembre edito da Mondadori. “E successo tutto all’ improvviso, e ancora oggi non mi spiego il perché. So soltanto che i sogni si realizzano, quando lo vuoi davvero. Non so spiegarmi neanche perché abbiate iniziato a seguirmi. Quello che so è che oggi ci siete e mi supportate in tutto quello che faccio. Siete tantissimi e ognuno di voi, a modo suo, per me è speciale; mi scrivete frasi bellissime, mi aiutate a superare i momenti no, che ci sono e sono anche tanti. In fondo ho solo sedici anni. E a volte mi sembra tutto troppo grande, per me che rimango una normalissima ragazza che va a scuola, sta con gli amici, sogna e si innamora. Questo libro lo dedico a voi e solo a voi, per raccontarvi chi sono, come sono, per parlarvi di quello che mi piace e farvi entrare così nel mio mondo. Un po’ come faccio nel blog da due anni a questa parte. Con qualcosa in più, perché non c’è solo la moda (be’, qualche consiglio lo troverete anche in queste pagine, è più forte di me!), ma anche tanti pensieri, racconti, sogni. Vi va di conoscermi meglio? Io sono Chiara. E questo è il mio diario. Buona lettura!” (Chiara). Questa è l’intro del suo primo manoscritto.

Michela Marzano dalle pagine di Repubblica si interroga sul fenomeno dei 15 enni sul web e dichiara:” D’altronde, chi a 15 anni, non si illuderebbe sull’importanza acquisita senza che dietro ci sia un lavoro? Si arriva a concludere che il valore intrinseco dipenda dal valore sociale. Non conosco la ragazza, ma in queste situazioni ci si può convincere di essere speciali. Non contesto questa condizione, ma preoccupa che si possa attribuire il successo ottenuto al numero dei “mi piace” e dei followers che si hanno su Twitter. Il problema è, infatti, il “tonfo” successivo, quel momento in cui si è costretti a rimettere in discussione il proprio valore”.

Oggi l’ instagram di Chiara Nasti conta più di 762 mila seguaci. Insieme a Chiara Ferragni e Chiara Biasi è una delle fashion icon italiane seguite nel web. C’è chi la paragona alla più famosa Belen Rodriguez e grazie a questo improvviso “sviluppo” siamo sicuri da oggi le assomiglierà ancor di più.

Ecco un’altra (tale Chiara Nasti) che a 13 anni posta le sue foto sui Social, a 15 apre un blog, a 16 instagram e a 17…

Posted by Selvaggia Lucarelli on Martedì 21 aprile 2015