Il duello MasterchefStriscia la Notizia non si placa. Al centro del ciclone è ancora Stefano Callegaro e il suo passato molto chiacchierato. Questa volta sono proprio i concorrenti del talent show di Sky a ribellarsi. Hanno infatti deciso di procedere per vie legali. Questa sera a Striscia la Notizia andranno in onda le loro dichiarazioni e quelle dell’avvocato Tiziana Stefanelli, vincitrice della seconda edizione di Masterchef, che rappresenta legalmente sette ex concorrenti (si tratta di Arianna Contenti, Gabriele Costantino, Fabiano Mantovan, Giuseppe Garozzo Zannini Quirini, Carmine Giovinazzo, Serena De Maio e Filippo Cassano), che hanno infatti deciso di fare chiarezza sulla vicenda.

“Ci sono sempre più prove contro Stefano Callegaro che vanno verificate – ha spiegato Tiziana Stefanelli a FQ Magazine – Sembrerebbe che lui, oltre ad avere conseguito un diploma alla scuola alberghiera Cipriani di Adria con indirizzo cuoco, abbia anche lavorato per tante stagioni nei più importanti ristoranti di Venezia”. Non è tutto. Ed è proprio l’avvocato a dirlo: “A quanto pare, inoltre, Callegaro è stato assunto in Knorr come cuoco promotore”. Il concorrente di Masterchef infatti era un agente di commercio, ma per poter fare dimostrazioni per i suoi clienti in Knorr doveva avere, secondo contratto, anche la menzione di cuoco. “Dapprima ho avuto qualche perplessità se accettare o meno questo incarico, ma faccio l’avvocato ed è la mia professione – ha detto la Stefanelli – Poi visto che ho partecipato al talent e so quanto noi concorrenti teniamo a questa competizione, non me la sono sentita di negare il mio supporto professionale a questi colleghi. Credo sia doveroso da parte mia fare luce sulla vicenda, per ridare onore a questo titolo che ho conseguito”. Tiziana Stefanelli è stata una delle concorrenti che si è esposta in prima persona nella vicenda, pur non essendo direttamente coinvolta nella quarta edizione: “Non mi sono fermata davanti a situazioni di opportunità – ha aggiunto – Quando credo in qualcosa vado avanti per principio e passione. Anche se il lato più emotivo di me spera ancora che tutta questa storia sia una fandonia”.

A parlare è anche Filippo Cassano, tra coloro che si è rivolto alla Stefanelli: “La situazione è molto delicata e io sono garantista. Molte persone dicono di aver lavorato con Stefano e non possono essere tutte sciocchezze”. Cassano ha conosciuto bene il vincitore di Masterchef e di lui ha detto: “L’ho sempre visto come il più forte. Nella finale tifavo per lui e mi dicevo ‘oggi Stefano vince con una mano legata, a occhi chiusi’. Credo che però, dopo tutte queste chiacchiere, la sua figura ne esca un po’ compromessa ed è un peccato”. Poi ha aggiunto: “Sono orgoglioso di aver partecipato a Masterchef e sventolo con orgoglio il mio grembiule. Per questo voglio che si faccia chiarezza, ma non per andare contro Sky o Magnolia, ma perché credo sia un diritto anche loro sapere la verità. E’ un diritto di tutti coloro che credono nel programma. Voglio chiarezza, questa è la nostra forza legale. Sono stufo di vivere in un Paese dove il più furbo vince sempre”.