Manca poco più di una settimana alla fine del 2014, ma come ogni anno è già tempo di bilanci. Che anno è stato per il mondo dell’intrattenimento in Italia? Quali sono state le canzoni più ascoltate? Quali i libri più venduti?
Oggi partiamo dalla settima arte e, mentre nelle sale cinematografiche impazzano i film natalizi che verosimilmente occuperanno i primi posti delle classifiche annuali (anche se fortunatamente il cinepanettone classico sembra morto e sepolto), cominciamo a scorrere l’elenco delle pellicole più viste quest’anno nel nostro Paese, facendo riferimento ai dati, in dollari americani, di BoxOfficeMojo.com, la bibbia online degli incassi cinematografici di tutto il mondo.

Al primo posto, un po’ a sorpresa, la Maleficent targata Disney e interpretata da Angelina Jolie (quasi 20 milioni di dollari di incasso), seguita a distanza dalla commedia italiana Un boss in salotto (con Rocco Papaleo e Paola Cortellesi) con 16,5 milioni e da The Wolf of Wall Street (quasi 16 milioni di dollari), il filmone targato Scorsese con un immenso (e ancora una volta ignorato dagli Oscar) Leonardo Di Caprio.

 C’è poca Italia in classifica, e dal sesto all’ottavo posto arriva una tripletta di megaproduzioni hollywoodiane come The Amazing SpiderMan 2 (12,9 milioni)

Ai piedi del podio ancora una commedia italiana, Sotto una buona stella (14 milioni), con Carlo Verdone e Paola Cortellesi, mentre al quinto posto c’è Interstellar (poco più di 13 milioni di dollari), di Christopher Nolan, con Matthew McCounaghey e Anne Hathaway.  C’è poca Italia in classifica, e dal sesto all’ottavo posto arriva una tripletta di megaproduzioni hollywoodiane: The Amazing SpiderMan 2 (12,9 milioni), Transformers: Age of Extinction (11,6) e la prima parte dell’ultimo capitolo della saga di The Hunger Games (quasi 11 milioni), con Jennifer Lawrence.

Per trovare 12 anni schiavo, trionfatore agli ultimi Oscar, bisogna scendere fino alla posizione numero 28

Al nono posto il terzo film italiano in Top 10, Tutta colpa di Freud (10,7 milioni di dollari), con Marco Giallini, Alessandro Gassman e Vittoria Puccini, mentre al decimo spazio all’animazione con How to train your dragon 2 (10,6 milioni). Fin qui i primi dieci film dell’anno, quelli più visti dagli spettatori, in netto contrasto con le scelte dei critici e dei vari premi distribuiti in quest’annata di celluloide.
Per trovare 12 anni schiavo, trionfatore agli ultimi Oscar, bisogna scendere fino alla posizione numero 28, mentre Il capitale umano di Paolo Virzì (recentemente escluso dalla shortlist per il prossimo Oscar al miglior film straniero) è ventesimo. L’unico altro film italiano in Top 20 è Andiamo a quel paese di Ficarra e Picone (dodicesimo), mentre Il giovane favoloso di Mario Martone (con Elio Germano nei panni di Giacomo Leopardi) è solo ventunesimo.

All’ultimo posto della Top 100 c’è Dallas Buyers Club, il drammone che ha regalato un Oscar ai protagonisti Matthew McCounaghey e Jared Leto

Nelle retrovie anche altri film particolarmente amati nel corso del 2014 come American Hustle (trentunesimo), il meraviglioso Grand Budapest Hotel di Wes Anderson (trentaquattresimo), Inside Llewyn Lewis dei fratelli Coen (addirittura sessantaquattresimo), Her di Spike Jonze, con Scarlett Johansson e Joaquin Phoenix (sessantanovesimo), I segreti di Osage County (ottantaseiesimo), mentre all’ultimo posto della Top 100 c’è Dallas Buyers Club, il drammone che ha regalato un Oscar ai protagonisti Matthew McCounaghey e Jared Leto.