I lavoratori Cooplat, azienda che ha l’appalto per la pulizia delle strade di Livorno, hanno protestato duramente in consiglio Comunale, chiedendo di parlare con il sindaco Filippo Nogarin. Alla base della protesta di oggi, l’esito negativo della trattativa con Aamps (azienda controllata al 100% dal Comune e che ha in gestione il ciclo dei rifiuti) in merito al bando per lo spazzamento delle strade. Sono 78 gli operatori ecologici che rischiano di veder ridotto il salario di circa trecento euro al mese. “Siamo pronti a rimanere qui a oltranza, anche di notte”, affermano i lavoratori. Intanto la trattativa in Comune, che a detta del sindaco Nogarin si sarebbe interrotta dopo un ricorso al Tar presentato da Cooplat per la sospensione del bando, pare essere ripresa  di Emilia Trevisani