Per Gianluigi Buffon, l’anno non è finito con i mondiali di Rio. La società di revisione Kpmg non ha certificato la semestrale del gruppo Zucchi, di cui il portiere della Juve è il singolo maggiore azionista con il 12 per cento. Kpmg non è in grado di esprimersi sulla conformità del bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2014 “al principio contabile internazionale applicabile per l’informativa finanziaria infrannuale adottato dall’Unione europea” a causa del fatto che “il presupposto della continuità aziendale è soggetto a molteplici significative incertezze”.

È quanto scrive la società di revisione nella relazione di bilancio, che ha evidenziato per il Gruppo Zucchi una perdita di primo semestre pari a 11,8 milioni di euro, contro il rosso di 15 milioni dello stesso periodo del 2013. Anche i ricavi del gruppo hanno subito una contrazione importante: rispetto al giugno dello scorso anno si sono ridotti da 71 a 62 milioni. La borsa, però, non reagisce significativamente alla comunicazione e cede de 2%.