Il personaggio di Beatrix Kiddo interpretata da Uma Thurman

L’aveva annunciato poco più di un anno fa in occasione dell’uscita del suo ultimo film, ma finalmente Quentin Tarantino , l’enfant terrible del cinema americano, ha affidato a Twitter la notizia ufficiale: Kill Bill vol. 3 si farà. Sul suo profilo il regista ha messo il link per scaricare il “teaser” del terzo capitolo della saga sulla sposa in cerca di vendetta. Un espediente per cominciare a destare la curiosità su una pellicola tanto attesa dai fan di tutto il mondo. La colonna sonora non poteva che essere di Ennio Morricone, tratto da “Tepepa… Viva la revolucion” del 1968, dall’evocativo titolo “Tradimento primo”.

Chi dovrà uccidere ora la vendicativa Beatrix Kiddo, interpretata da Uma Thurman, visto che sia Bill sia David Carradine, l’attore che prestava il volto al personaggio, sono passati a miglior vita nella realtà e nella finzione? L’anno scorso, ai tempi del tour promozionale di “Bastardi senza gloria”, Tarantino, regista di film cult come “Pulp fiction” e “Le iene“, rilasciò un’intervista a “Parla con me”. Sul divanetto rosso di Serena Dandini il regista dichiarò di essere innamorato della sua creatura e di volerle regalare un meritato riposo di un decennio. La quiete è finita però ben prima e per la killer in tuta gialla e Onitsuka Tiger è arrivato il momento di impugnare di nuovo la spada affilata del suo maestro. Ora dovrà vedersela con un’altra assetata di vendetta, Nikki, la figlia non più bambina di Vernita Green, la prima a soccombere tra i componenti della squadra di assassini artefici del massacro di El Paso, dove Beatrix Kiddo rimase l’unica superstite.

I più smaliziati avevano già visto negli occhi di quella bimba il futuro di un seguito di Kill Bill 1 e 2. Sulle tre pagine scaricabili da internet  si legge anche il nome di Elle Driver, ovvero Daryl Hannah, invecchiata e con gli occhi – o quello che vi rimane – coperti da occhiali bianchi con lenti scuri. Poco altro si sa, ma è legittimo pensare che anche B.B., la figlia della Black Mamba e di Bill, avrà un ruolo in quest’ultimo capitolo della saga che presumibilmente uscirà tra il 2013 e il 2014 (così si legge anche sull’ Internet Movies Data Base) come già il regista aveva anticipato e come scritto sul file regalato ai fan. A interpretare quella che ormai è un’adolescente – Beatrix trova a casa di Bill una bella bambina di quattro anni, trascorsi in coma in un letto d’ospedale – è Chloe Moretz, nota al cinema per la partecipazione in due film horror, “Amityville Horror” e “The Eye” a fianco di Jessica Alba.

Che Tarantino abbia un talento particolarmente spiccato nel dipingere personaggi dotati di femminilità pur nella loro ferocia, è cosa nota. In questa ultima parte della saga di Kill Bill, sale l’attesa per conoscere splendidi e sfaccettati caratteri di eroine colte in tutta la loro tragicità. Per conoscere altre anteprime sulle vicende della Sposa che dovrà combattere ancora una volta (“The Bride shall fight once more…” scrive lui stesso in coda chiudendo la sua preview licenziata dalla stessa casa di produzione, la Weinstein Company) non rimane che spingere sul tasto “follow” sul profilo Twitter di TarantinoQ.

E che questa sia l’ultima puntata della saga? Tutto dipenderà dall’amore che Quentin prova per la sua Beatrix. Tarantino deciderà di donarle un  riposo eterno o preferirà pensarla immortale in sneakers e calzamaglia?

Di Giorgia Olivieri