L’ultima volta che Ciancimino Jr ha annunciato il trasloco è stata il preludio a un episodio di ‘zero tituli’ (si veda l’editoriale di Marco Travaglio di oggi), o quasi:

Solo sul Fatto è passata come prima pagina, mentre sugli altri quotidiani online bisognava addirittura fare lo “scrolldown” con il mouse per riuscire a intravedere la notizia, quando c’era, affiancata magari da un paio di tette estive. Il solito tran-tran.

Alfa beta gamma ecc. (e Tescaroli oggi è sotto assedio Fininvest per ‘Colletti sporchi’).

Poche ore prima, Ciancimino aveva annunciato: “Lascio Palermo“. E io pensai: “Ma non era a Bologna?…”.
Comunque. Tutto sembrava abbastanza collegato: a questa prima pagina sparita velocemente, e al blitz dei pm “stanchi” (almeno si è scritto così) delle consegne ‘a rate’ di Jr.

Oggi Ciancimino annuncia di nuovo: “Lascio Bologna“.

Stiamo a vedere cosa c’è in arrivo.