Guerra Russia-Ucraina, la diretta – Mariupol, il porto controllato dai filo-russi. Il sindaco: ‘Oltre 10mila civili morti’. Borrell: ‘Servono più armi che l’embargo su energia’

L’esercito ucraino: “Pronti alla battaglia finale”. Per Zelensky nella città assediata “ci sono decine di migliaia di morti”. Berlino: “Ora a Kiev servono armi pesanti”. Scambio di attacchi tra l’alto rappresentante Ue e Lavrov. Cina: "Nato non destabilizzi il mondo". Trovati altri sette corpi a Borodyanka

Aggiornato: 12:01

I fatti più importanti

  • 22:55

    Azov: “I russi hanno usato sostanza velenosa”

    “Gli occupanti russi hanno usato una sostanza velenosa di origine  contro militari e civili ucraini a Mariupol”. La denuncia arriva dal controverso battaglione nazionalista Azov su Telegram, ripreso dal Kyiv Independent e altri media ucraini. “La sostanza – aggiunge il battaglione – è stata diffusa da un drone e le sue vittime riportano disturbi respiratori”. L’intelligence britannica aveva avvertito in mattinata di un “possibile uso futuro di armi al fosforo a Mariupol da parte dell’esercito russo” 

  • 22:50

    Mariupol, il sindaco: “10mila civili uccisi”

     A Mariupol sono più di 10mila i civili morti nell’assedio russo e i cadaveri “ricoprono a tappeto le strade della città”, ha raccontato ad Associated Press dal sindaco Vadym Boychenko, secondo cui il bilancio delle vittime potrebbe essere di oltre 20mila. 

  • 22:26

    Mariupol, vicesindaco: “Appello marines è fake”

    Il disperato appello diffuso nelle scorse ore su una pagina Facebook attribuita alla 36/ma brigata marina separata, secondo cui “dopo 47 giorni di difesa di Mariupol, le risorse della brigata si sono esaurite”, è un fake. Lo ha affermato il sindaco Serhiy Orlov, citato dalla Bbc. Secondo l’ex soldato ed esperto militare Andriy Shor, la pagina sarebbe stata hackerata. L’autenticità del messaggio era apparsa dubbia anche perché scritto in russo. “Abbiamo tenuto adeguatamente la difesa facendo l’impossibile. Ma tutte le risorse tendono a esaurirsi”, diceva il messaggio. “Caro popolo ucraino”, si leggeva, “non so cosa accadrà dopo, ma Ti prego, ricorda i marines con una parola gentile e non importa come gli eventi si svilupperanno ulteriormente, non parlare male dei marines”. 

     

     

  • 22:15

    Evacuate 4.354 persone con corridoi umanitari

    Altre 4.354 persone sono state evacuate oggi attraverso i corridoi umanitari in Ucraina. Lo ha annunciato la vicepremier di Kiev, Iryna Vereshchuk, citata da Suspilne news, aggiungendo che per il terzo giorno l’esercito russo ha impedito a un convoglio di autobus da ZaporizhzhIa di evacuare civili da Berdyansk, Tokmak e Energodar.

  • 22:13

    Arrestato Kara-Murza, oppositore di Putin

    Vladimir Kara-Murza, uno dei principali oppositori del Cremlino, sopravvissuto a due sospetti avvelenamenti, è stato arrestato fuori dalla sua abitazione a Mosca. Lo riportano il collega dell’opposizione Ilya Yashin. “Non è ancora chiaro il motivo”, ha scritto su Twitter. Yashin ha riferito alla Cnn di aver appreso della detenzione dall’avvocato di Kara-Murza. Le ragioni dell’arresto non sono state rese note. In un’intervista trasmessa nelle ultime ore Kara-Murza aveva dichiarato che la guerra in Ucraina porrà fine al regime di Putin. In più occasioni aveva criticato la sua scelta di invadere Kiev. Kara-Murza è un ex giornalista ed era vicino a Boris Nemtsov, assassinato nel 2015. È scampato a due tentativi di avvelenamento nel 2015 e nel 2017. 

     

  • 22:11

    Kramatorsk, il peluche insanguinato inviato all’Onu come prova

    Il peluche insanguinato tra i resti dell’attacco alla stazione di Kramatorsk, che ha scioccato il mondo, sarà consegnato alle Nazioni Unite come prova delle atrocità compiute in Ucraina. Lo riporta l’Ukrainska Pravda citando il vice capo della polizia ucraina Oleksiy Biloshitsky. Il peluche – ha annunciato – sarà inviato alla missione Onu che si occupa della registrazione dei crimini di guerra: “Questo giocattolo deve ricordargli, nel loro lavoro, i destini dei bambini ucraini che sono stati distrutti da missili e bombe razziste”. Un agente di polizia ha pubblicato un video in cui la polizia ha sequestrato il peluche come prova e lo ha inviato a Kiev da dove sarà trasferito all’Onu. 

  • 21:35

    Kiev: “Trovati altri nove corpi a Bucha”

    Nel distretto di Bucha sono stati ritrovati i corpi di almeno “altre 9 persone uccise dai russi”. Lo riporta l’agenzia Unian, citando la polizia della regione di Kiev. “Nei cortili dei residenti locali, le forze dell’ordine hanno trovato le sepolture delle persone uccise dagli occupanti. Ad Andriivka ne sono stati trovati 6 e altri tre a Lypivka“, ha detto la polizia.  

  • 20:45

    Cremlino: “Colloquio con Nehammer è stato breve”

    “Il colloquio” tra il presidente russo Vladimir Putin e il cancelliere austriaco Karl Nehammer “è stato abbastanza breve, rispetto ad altri colloqui recenti”. Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, citato dalla Tass

  • 20:31

    Parigi espelle sei spie russe

    Parigi ha espulso sei spie russe che si trovavano in Francia “sotto copertura diplomatica”  

  • 20:03

    Altri sette corpi sotto macerie a Borodyanka

    Altri sette corpi sono stati trovati oggi dai soccorritori nel villaggio di Borodyanka, nella regione di Kiev, sotto le macerie di due edifici bombardati. Lo riferiscono i servizi di emergenza ucraini, citati da Ukrinform

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui