/ / di

Sandra Rizza Sandra Rizza

Sandra Rizza

Giornalista giudiziaria

Sandra Rizza, sono giornalista giudiziaria e ho scritto alcuni saggi sul rapporto tra  mafia e politica. Gli ultimi: ”L’Agenda Rossa” (2007), ”Profondo nero” (2008), e ”L’Agenda nera della Seconda Repubblica” (2010), tutti pubblicati da Chiarelettere.

Sono cresciuta professionalmente al giornale ”L’Ora” di Palermo, negli anni Ottanta, durante la guerra di mafia che porto’ i corleonesi di Toto’ Riina al vertice di Cosa nostra. Dopo la

chiusura de ”L’Ora”, ho seguito le cronache dello stragismo per il settimanale ”Panorama” di cui sono stata corrispondente dalla Sicilia. Dal 2001 al 2008 ho fatto il redattore giudiziario all’Ansa di Palermo. Ho collaborato saltuariamente per ”il manifesto”, ”la Stampa”, ”Micromega”. Attualmente scrivo su ”il Fatto Quotidiano” da Palermo.

Articoli Premium di Sandra Rizza

Cronaca - 20 ottobre 2017

Guerra fra periti su B. e il boss Graviano. Che oggi sarà in aula

Per il consulente dei pm, ma anche per i periti nominati dalla Corte d’assise di Palermo, il boss Giuseppe Graviano, intercettato in carcere il 10 aprile 2016 mentre racconta fatti accaduti nel ’92, lo dice chiaramente: “Berlusca mi ha chiesto questa cortesia… per questo c’è stata l’urgenza”. Per il consulente portato in aula dal difensore di […]
Cronaca - 7 ottobre 2017

Capaci-bis, possibili i “mandanti occulti”

Se davvero ci fu un “mandato occulto” alla strage di Capaci, se dietro il botto dell’autostrada si dispiegò una strategia del terrore “di matrice meta-mafiosa, cioè imputabile a pezzi deviati delle istituzioni”, è un’eventualità che non si pone affatto come “alternativa all’ideazione del medesimo piano in ambito mafioso”. Lo scrive la Corte d’Assise di Caltanissetta, […]
Cronaca - 14 settembre 2017

Legge Orlando, il processo Mannino rischia la prescrizione

Riparte dopo la pausa estiva l’appello del processo sulla Trattativa all’ex ministro dc Calogero Mannino, e in aula si accende subito la discussione su una complessa questione procedurale che rischia di rimbalzare fino alla Corte costituzionale. E apre uno spiraglio verso la possibile prescrizione. Assolto in primo grado dall’accusa di violenza al corpo politico dello […]
Politica - 7 luglio 2017

“Provenzano e la Trattativa mafia-Chiesa per il 41-bis”

Nei giorni tra il “botto” di Capaci e la strage di via D’Amelio, un uomo d’onore di Prizzi, tale Giovanni Comparetto, fu incaricato di contattare il magistrato Angelo Piraino Leto per trasmettere a Paolo Borsellino, suo genero, l’invito “a farsi da parte”. Lo ha raccontato nell’aula bunker di Palermo il pentito Ciro Vara, ex braccio […]
Politica - 13 giugno 2017

Riecco Orlando, viceré al di sopra di tutti i partiti

In piazza Bellini, dove ieri sera è stato festeggiato tra selfie, abbracci e spumante, ha ricevuto in dono un cartello che lo raffigura, con tanto di corona, come “il Vicerè” di Palermo. E lui, Leoluca Orlando, detto “Highlander” non tanto per i suoi 70 anni quanto per la quinta riconferma a Palazzo delle Aquile, ha voluto […]
Cronaca - 8 giugno 2017

Riina parla: “Non interrompete l’udienza”

Alla vigilia dell’udienza, l’avvocato Luca Cianferoni aveva dato sfogo a tutto il suo pessimismo: “La salute di Totò Riina si è così aggravata che difficilmente potrà presenziare al processo per la strage del Rapido 904” (16 morti nel 1984), il cui appello è in corso a Firenze. Ma ieri mattina, in barba alle fosche previsioni […]
Cronaca - 7 giugno 2017

Il cuore, i tumori: “Ma Riina è sempre venuto ai processi”

Nella sua seconda istanza di differimento della pena, presentata un mese fa, l’avvocato Luca Cianferoni giura che nell’ultimo anno “la salute di Totò Riina si è aggravata: non è più in grado di deambulare e non articola le parole”. Di questo ulteriore deterioramento, il penalista non vuole dire di più “perché non sarebbe corretto”, ma […]
Cronaca - 27 maggio 2017

Via D’Amelio, quelle condanne ingiuste per i depistaggi. Il Pg: “Ora chiediamo scusa”

“Quali rappresentanti dello Stato, ci sentiamo in dovere, anche a nome delle istituzioni, di chiedere scusa per le persone condannate ingiustamente”. Con queste parole, le sostitute Pg Concetta Ledda e Sabrina Gambino hanno concluso ieri la requisitoria nel processo di revisione per la strage di via D’Amelio che si avvia a conclusione davanti alla Corte […]
Cronaca - 24 maggio 2017

Due stragi, 16 sentenze. Ma chi aiutò la mafia è rimasto nell’ombra

Tra interviste patinate e amarcord istituzionali, non c’è un eroe dell’antimafia, tranne il procuratore generale di Palermo Roberto Scarpinato, che finora abbia avuto la franchezza di dire quello che tutti sanno ma nessuno vuole sentire: e cioè che 25 anni di indagini su Capaci e via D’Amelio e 16 sentenze – comprese quelle sbagliate (Borsellino […]
Cronaca - 13 maggio 2017

Ciccolo nella guerra tra il Quirinale e i pm di Palermo sulla Trattativa

Chiacchierando al telefono con Nicola Mancino, il 5 aprile 2012, il consigliere giuridico del Quirinale Loris D’Ambrosio lo disse chiaro e tondo: “Ho parlato con Ciccolo e con Ciani, e loro hanno voluto una lettera così per sentirsi più forti”. Il riferimento è alla lettera di lamentazioni che lo stesso Mancino, coinvolto nell’inchiesta sulla Trattativa, […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×