";

/ di

Simone Perotti Simone Perotti

Simone Perotti

Scrittore

Sono uno scrittore e un marinaio. Vivo in Val di Vara, entroterra ligure, quando non sono in mare. Trasferisco imbarcazioni, sono uno skipper e un istruttore di vela. Trascorro quattro o cinque mesi l’anno a bordo. Ma per vivere senza essere costretto al tragico rituale della schiavitù del lavoro faccio qualunque cosa, solo quando ho bisogno di soldi, cioè raramente perché vivo con poco. Ho pitturato case, preparato aperitivi, fatto la guida per turisti americani, fatto conferenze. Vendo le mie sculture e i miei “pesci” di ardesia e legno antico, guardateli sul mio sito www.simoneperotti.com.

Ho collaborato con riviste e giornali (da «Yacht & Sail» e «Fare Vela» a «Dove» al «Corriere della Sera»), ma soprattutto scrivo romanzi e saggi: i primi per tentare di raccontare l’irraccontabile; i secondi per tentare di comprendere la realtà. Ho pubblicato: “Zenzero e Nuvole” (Theoria, 1995 – Bompiani, 2004), raccolta di racconti presentata per la prima volta da Vincenzo Cerami; “Stojan Decu, l’Altro Uomo”,(Bompiani 2005 – Premio Volpe d’Oro), un romanzo sul grande tema dell’identità; “Vele (White Star”, 2008 – Premio Sanremo), immagini e testi sulle vele e il mondo del mare; “L’Estate del Disincanto” (Bompiani, 2008), un romanzo di formazione e d’avventura; “Uomini Senza Vento” (Garzanti 2010), un noir mediterraneo e ambientalista sul tema della libertà; “L’Equilibrio della farfalla” (Garzanti 2012), un romanzo sulla rivolta civile ambientalista. Con “Un uomo temporaneo” (Frassinelli) ho raccontato una favola lavorativa, e con “Rais” (Frassinelli) un grande libro, esistenziale e psicologico, sulla storia dei pirati del Mediterraneo.

E poi i saggi “Adesso Basta” (Chiarelettere, 2009) che ha dato voce alla generazione che vuole cambiare vita e intorno a cui si è creata una vasta community (sempre su www.simoneperotti.com); “Avanti tutta” (Chiarelettere, 2011), secondo tomo, insieme a Adesso Basta, sul tema del Downshifting (scalare marcia, rallentare e cambiare vita). “Ufficio di scollocamento” (Chiarelettere, 2012), terzo libro sul tema del cambiamento e sulla necessità di una rivolta individuale; “Dove sono gli Uomini?” (Chiarelettere, 2013) un libro inchiesta sul grande disagio contemporaneo delle donne.

Dalla primavera 2014 sono in mare per 5 anni per tutto il Mediterraneo, il Mar Nero e il Mar Rosso settentrionale. Seguimi su www.progettomediterranea.com.

Blog di Simone Perotti

Viaggi - 30 marzo 2018

Le spiagge più belle del mondo secondo i turisti, quando le ‘fake news’ le produciamo noi

Decadenza culturale e dell’informazione nell’epoca del web. Ieri il Daily Mail ha diffuso la classifica delle Migliori spiagge del mondo 2018. Giudice valutatore: TripAdvisor. Giudizio 2.0 (inappellabile) dei turisti. 1. La migliore spiaggia europea (sesta più bella del mondo) risulta essere La Concha, vicina a San Sebastian, Paese Basco. Da quelle parti l’acqua atlantica è fredda da staccarti […]
Elezioni Politiche 2018 - 21 febbraio 2018

Elezioni, manca la visione di un’altra vita. E il coraggio di proporla. Il 4 marzo non voterò

Voterei se qualcuno mi desse l’idea di voler davvero cambiare la nostra società. Non voterò perché nessuna forza politica esprime valori e principi di rinnovamento, partendo dall’alto, da una visione differente. La nostra coesistenza tra persone diverse, in Italia, Paese del Mediterraneo, è minata alle fondamenta da un crescente egoismo sociale, conseguenza prima di un […]
Mondo - 2 gennaio 2018

Bombe italiane uccidono civili in Yemen, la notizia choc scompare. Eppure, ‘L’Italia ripudia la guerra’

Bombe italiane. Che vengano lanciate sui civili rende solo più orrenda la notizia riferita dal New York Times. La nostra politica si affretta a sostenere che “sono state rispettate rigorosamente le leggi italiane e internazionali”. E poi puff, nel modo che ricordo bene come si fa, tutto scompare dalle prime pagine dei giornali, tra botti, […]
Società - 11 agosto 2017

Nasce la Scuola di fallimento. Se è per continuare a vincere non mi interessa, se è per cambiare sì

È nata la prima “Scuola di fallimento”. Nei vari sottotitoli leggo questa spiegazione: “Educare all’insuccesso per raggiungere il successo: si trova a Modena la prima scuola del fallimento italiana, rivolta a startupper, imprenditori, studenti e disoccupati”. Resto perplesso. Una scuola di fallimento fa riferimento al concetto di vittoria. La nostra cultura è tutta basata sul […]
Calcio - 1 giugno 2017

Totti: solo per amore. Attenzione però, non quello che pensate voi

Prima di leggere queste righe dovreste vedere i due video linkati in fondo al testo. Vi avvicinereste allo stato d’animo giusto per seguire queste poche parole. Che però sono necessarie. Direi, perfino, doverose. Non c’entra niente che amiate il calcio o no, come non dovete necessariamente ammirare la boxe per amare e soprattutto comprendere la […]
Zonaeuro - 16 marzo 2017

L’Europa è diventata follower senza il suo sud: il Mediterraneo

Nessuno va biasimato. Quando i padri fondatori dell’idea stessa d’Europa formularono la loro ipotesi geopolitica visionaria, ci voleva già tutta per immaginare tedeschi, francesi e inglesi uniti sotto lo stesso tetto. Da allora il percorso è stato notevole, anche se approntato sotto l’egida di principi deviati. Prima come Mec, mercato, poi come Cee, economia, dunque […]
Media & Regime - 10 dicembre 2016

Sondaggisti e politici spiazzati: credono troppo nel mezzo (ma il messaggio conta ancora)

Sto avendo scambi con alcuni giovani su questioni di comunicazione. Molto interessante. Io parlo di messaggio e loro di media. E infatti, non ci capiamo. Probabilmente non hanno tutti i torti. Parlano di visualizzazioni, di numero di “click”, di “stats”, di “visual”. Ogni cosa che fai sulla rete genera un certo numero di contatti. Questo, nella loro […]
Mondo - 27 novembre 2016

Fidel Castro, la lezione di dignità e il giudizio sbilanciato su di lui

Non ne avrei scritto. Troppo lungo e complesso. Poi ho letto alcuni articoli di colleghi, su altri giornali, solo preoccupati di dire una frase polemica, qualcosa che riesca a “bucare” l’indifferenza in cui spesso precipitano i loro articoli. Allora dirò solo due parole. L’avventura di Fidel Castro e della rivoluzione cubana è una storia unica […]
Società - 18 ottobre 2016

Follower, questo siamo diventati. Destinati a perderci

Che siamo follower sciocchi di culture altrui, e che abbiamo rinunciato colpevolmente a conoscere la nostra storia e a elaborare su di essa un nostro originale modello civile e culturale, lo vediamo da moltissime cose. Perfino dalla storia del mare. Se dico la parola “pirata”, la maggior parte penserà a Jack Sparrow, o, i più […]
Lavoro & Precari - 11 ottobre 2016

Germania: ‘Centro per il rifiuto della carriera’, anche i tedeschi si stufano

Quando nel 2009 pubblicai, con Chiarelettere, Adesso basta, nessuno avrebbe scommesso che nel 2016 quel saggio avrebbe venduto ancora copie, con regolarità, continuando a far discutere tra favorevoli e contrari e ispirando l’uscita di decine e decine di testi di analogo contenuto. Qualcuno mi disse perfino: “Ma come, qui la gente perde il lavoro e […]
Il mio inverno ad Aprica, perla della Valtellina tra natura, sport e tradizione gastronomica
Reportage: Quito, tra dorati splendori coloniali, colorati “presepi” di Lego e festose kermesse popolari.

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×