/ di

Samuele Mazzolini Samuele Mazzolini

Samuele Mazzolini

Analista politico

Classe ’84. Ricercatore in Teoria politica alla University of Essex (Inghilterra) presso la scuola fondata dal filosofo Ernesto Laclau dove mi occupo dei concetti di populismo ed egemonia. Co-fondatore di Senso Comune e primo firmatario del manifesto per un populismo democratico. In passato, ho lavorato come consulente politico del governo ecuadoriano di Rafael Correa e sono stato editorialista del quotidiano pubblico “El Telegrafo”. Interista, padre di 2 gemelli.

Blog di Samuele Mazzolini

Economia & Lobby - 19 ottobre 2018

Nazionalizziamo Autostrade! È arrivato il momento

Nel caso vi fosse bisogno di un’ulteriore dimostrazione del suo smarrimento, l’intellighenzia progressista del nostro paese si è sentita in dovere di vestire i panni della famiglia Benetton all’indomani del crollo del ponte Morandi. Era l’occasione propizia per recuperare un briciolo delle proprie ragioni storiche, risalire la china dopo la débâcle del 4 marzo tornando […]
Politica - 23 giugno 2018

Oltre il M5s, un progetto di rottura non può passare per falsi profeti

Qualche settimana fa, sono stato invitato a un dibattito politico organizzato da un collettivo locale lombardo. Per problemi logistici, ho finito per parteciparvi via Skype, collegato da casa. Era presente, tra i vari ospiti, un deputato del M5s. Quest’ultimo, nel suo intervento, sottolineava la sua estrazione proletaria, le sue umili origini, il fatto di non […]
Politica - 10 febbraio 2018

L’antifascismo identitario è inefficace, le derive razziste si combattono in altro modo

Apro Facebook e sembra che il fascismo sia sul punto di tornare al potere. Mi immagino già orde di teste rasate, lucidi anfibi in mostra, passi compatti, serrati e qualcuno che, dai margini, tambureggia ritmi marziali, preludio di una nuova marcia su Roma. E, dulcis in fundo, masse informi ormai conquistate da un nuovo mito […]
Mondo - 25 settembre 2017

Elezioni Germania, se l’ultradestra avanza diciamo ‘grazie’ agli inciuci centristi

Come ormai succede da qualche tempo a questa parte, quando un partito o un politico della destra populista ottiene un successo elettorale, assoluto o relativo che sia, un manipolo di “illuminati” ritiene di dover andare a fare una piazzata a urne ancora fresche, mettendo in discussione, in barba a qualsiasi principio democratico, che una fetta […]
Cervelli in fuga - 12 luglio 2017

Migranti italiani, altro che cervelli. Solo cuori in fuga

La scorsa domenica mi sono ritrovato a metà mattina steso sul letto ad ascoltare i vecchi motivetti della pubblicità Barilla di fine anni 80-inizio 90, mentre i miei figli, ignari della delicatezza del momento, mi saltavano addosso incuranti. Era una delle solenni liturgie che da italiano all’estero coltivo con rigore quasi involontario, con predilezione per […]
Mondo - 11 giugno 2017

Jeremy Corbyn, la sua rimonta è la prova che la nostra idea di carisma è sbagliata

Può un anziano dirigente laburista britannico dalle idee radicali e i toni compassati guidare il suo partito a una rimonta nel periodo di massima egemonia dei conservatori? Secondo molti, era solo fantascienza. Corbyn era “troppo scollato dal mondo reale”, “troppo socialista”, “troppo novecentesco”, “troppo poco mediatico”, dando per scontato che il suo partito sarebbe stato […]
Zonaeuro - 13 maggio 2017

Macron e il rischio di un europeismo solo di maniera

In un’intervista rilasciata a Radio Popolare qualche giorno fa, il leader di DiEM25 Italia Lorenzo Marsili ha concesso il beneficio del dubbio al neoeletto presidente francese Emmanuel Macron: “Se, invece, Macron riuscirà a mettere in campo politiche di rottura, a coinvolgere anche un establishment tedesco sempre restio ad ipotesi di trasformazione della zona euro, allora si aprirà […]
Mondo - 26 aprile 2017

Elezioni in Francia, sta vincendo il populismo di centro (o dei 40enni)

Celebrato da rialzi di borsa e dalle fanfare in tripudio dei media tradizionali, il vincitore indiscusso della prima tornata delle presidenziali francesi è il 39enne Emmanuel Macron. Volto pulito, un pedigree da studioso presso i migliori atenei francesi, un passaggio come banchiere presso la Rotschild e un altro per le istituzioni, il favorito alla successione […]
Zonaeuro - 24 marzo 2017

Trattati Roma, nulla da festeggiare. Il progetto europeo è in frantumi

A porre il sigillo sulla celebrazione del 60° anniversario dei Trattati di Roma ci ha pensato con qualche giorno di anticipo il presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem. Affermando, in allusione ai Paesi del sud Europa, che non si può spendere in donne e alcol per poi chiedere aiuto a terzi, cioè ai Paesi del nord, l’olandese […]
Mondo - 13 febbraio 2017

Podemos, le due anime e il rischio di finire nell’angolino

“Unità e umiltà” ha scandito a gran voce Pablo Iglesias nel discorso tenuto domenica non appena annunciati i risultati del secondo congresso di Podemos. Risultati che avrebbero dovuto essere diffusi ufficialmente nel pomeriggio, ma che una fuga di notizie a eldiario.es ha costretto ad annunciare già in mattinata, invertendo così l’ordine del giorno del congresso. […]
Manovra 2019, se la spesa in deficit servirà solo per le promesse elettorali il Paese non andrà avanti
Manovra, i banchieri invocano la Costituzione ma dimenticano un paio di cose

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×