/ di

Renato Perina Renato Perina

Renato Perina

Blogger culturale e operatore di teatro sociale

Sono dottore di ricerca in Pedagogia generale e sociale. Per anni (e tuttora) ho condotto laboratori di teatro e svolto ricerca scientifica in ambiti quali psichiatria, carcere, scuole di periferia ecc. Il mio ambito d’interesse è la pedagogia del disagio e della marginalità che si avvale della mediazione dei linguaggi creativi. Ho scritto diversi articoli in riviste specializzate nazionali e internazionali e, tra l’altro, pubblicato “Per una pedagogia del teatro sociale” (editore Franco Angeli, Milano). Più in generale mi guardo intorno e provo a pensare, scrivere, condividere.

Blog di Renato Perina

Società - 16 giugno 2018

Smartphone, come si è ridotto l’homo sapiens

Un uomo scatta un odioso selfie immortalandosi davanti ad una donna investita da un treno e gravemente ferita. Moltissimi uomini e donne immortalano scene altrettanto violente o macabre stando dietro al loro cellulare: sono quegli stessi filmanti che i giornali on line pubblicano e che tanti contatti generano. L’uomo del treno viene a sua volta […]
Società - 12 gennaio 2018

Muore in stazione a Napoli in attesa dell’ambulanza, l’umanità è finita

A leggere le telefonate rese note qualche giorno fa e intercorse tra vigilanza, polfer, passanti e gli operatori del 118 di Napoli coinvolti (otto chiamate), si prova disgusto per la mancanza d’umanità che trapela dalle asettiche parole dette al telefono dagli addetti al centralino. Inqualificabili, insopportabili disquisizioni mentre un uomo, Marco D’Aniello di 43 anni, […]
Sport & miliardi - 28 luglio 2017

Calcio, il lapsus di Lucas Biglia e l’insopportabile retorica della lealtà alla maglia

“Forza Lucas, dicci due parole per la Milano rossonera“, e il neo rossonero Lucas Biglia non si fa pregare: “Forza Lazio”. “Co-come?”, balbetta esterrefatto il tifoso meneghino, “Lucas, cominciamo male eh”. Eh sì cominciamo male, ma Biglia ha il duplice merito di aver portato un lampo di verità nel mondo tifoso e ottenebrato dello spettacolo […]
Società - 25 marzo 2017

Scampia e gli altri ‘deserti’, perché nessuno vuole salvare le periferie

Scampia nell’immaginario nazionale è sobborgo emarginato e ostaggio della malavita. Periferia della periferia per definizione, catalizzatore di iniziative di recupero, reinserimento sociale (a quale sociale?) non passa tuttavia giorno che non se ne parli sui mass media. Non si senta sola Scampia, l’attuale modello neoliberale ha prodotto ulteriori versioni delle periferie italiane: condizioni di degrado […]
Società - 3 novembre 2016

Ansia, social network e precarietà. Perché le nostre vite sono solo finzioni

Nel diffuso senso d’inadeguatezza e per non soccombere all’ansia da prestazione si ricorre anche ai peggiori surrogati dell’elemento artistico. Sia in ambito professionale che relazionale-affettivo è urgente escogitare un atteggiamento adeguato al punto da essere disposti a farsi manipolare. Il fallimento terrorizza, e quello che riteniamo essere il suo presupposto e contenuto, ovvero la fragilità, […]
Cultura - 31 luglio 2016

Arte, Break down Michael Landy

L’artista britannico Michael Landy negli anni 90 in un suo allestimento di art/work dal titolo appropriato Break down distrusse ogni singola cosa in suo possesso. Si fece aiutare da Artangel, un’organizzazione non-profit, specializzata nel realizzare eventi artistici fuori misura per la consuetudine, per quanto originale e bizzarra. In due settimane, ascoltando David Bowie e Joy Division […]
Cultura - 1 luglio 2016

‘I miei premi’ di Thomas Bernhard, l’insensato mondo dei riconoscimenti letterari

Vanitosi di ogni stagione sappiate che esiste una salubre lettura estiva, balsamo delle vostre ferite narcisistiche. Se su facebook, nonostante l’impegno profuso nel postare l’essenza della vostra originalità, non avete raccolto altro che pochi “mi piace”, se il vostro personalissimo e quindi indispensabile sguardo sul mondo affoga inosservato nella marea dei post altrui, se non […]
Società - 27 aprile 2016

Arte-terapia, l’uomo non è un’accozzaglia di sintomi psichiatrici

Il linguaggio tecnico/psicologico, o meglio la deriva dello psicologismo, ha ormai sovradeterminato e scarificato il significato delle cose spacciandolo per senso. Le più svariate aree d’intervento socio/psico/pedagogico sono investite da questa ormai nauseabonda semantica dello specialismo psico e dintorni, di fatto espellendo in modo supponente il fondamentale contributo dell’approccio umanista-esistenzialista (Husserl, Jaspers, Heidegger, Sartre ne […]
Società - 6 marzo 2016

No Tav a Verona, per una forma di resistenza civile e non violenta

Le situazioni innescate dalla Tav sono molte, benché meno appariscenti della Val Susa, e talvolta rimandano ad una semplice constatazione: all’astrazione svincolata dal reale che ha assunto ormai la parola ‘democrazia’, dove in casi in cui i territori e le loro comunità cercano di difendere il loro territorio da progetti percepiti come devastanti esse sono […]
Società - 21 dicembre 2015

Natale, da celebrazione spirituale a festival dell’opulenza

Alle porte di Verona, nei pressi della stazione ferroviaria, vi darà il benvenuto un grande albero di Natale con gli auguri di un’industria dolciaria. Ma se farete attenzione, avvicinandovi un pochino nel traffico che in questi giorni soffoca in modo vergognoso la città, scoprirete che l’albero non esiste. E’ finto, e finti sono molti degli […]
Tumori, l’Italia è tutto un Sin?
“Siamo stati vicini alla morte e ora giriamo l’Italia in Apecar per cercare la bellezza”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×