/ di

Marco Bova

Articoli di Marco Bova

Giustizia & Impunità - 13 Aprile 2019

Loggia segreta Trapani, il Riesame scarcera tutti i 27 arrestati

Tornano in libertà i 27 arrestati del blitz dei pm di Trapani sulla superloggia segreta. Ad appena venti giorni dall’operazione Artemisia, il Tribunale del Riesame di Palermo ha annullato tutte le misure cautelari precedentemente stabilite dal gip di Trapani. A partire dall’ex deputato regionale Giovanni Lo Sciuto (ex Ncd, ora in Forza Italia) considerato il […]
Giustizia & Impunità - 8 Aprile 2019

Rivelazione di segreto, pm Principato condannata: “Unico errore della mia lunga carriera. Ma farò appello”

“L’unico errore della mia lunga carriera è stato questo”. Così il magistrato Maria Teresa Principato, ex procuratore aggiunto della Dda di Palermo, commenta l’episodio per cui è stata condannata a 40 giorni (pena sospesa) dal gip di Caltanissetta. “Ovviamente presenteremo un ricorso in Appello”, dice il magistrato che era accusata di “rivelazione di segreti inerenti […]
Giustizia & Impunità - 5 Aprile 2019

Loggia Massonica a Trapani, Riesame annulla 2 misure: rischio scarcerazione per molti indagati

Tornano in libertà alcuni degli indagati del blitz di Trapani. A deciderlo è stato il Tribunale del Riesame di Palermo che ha annullato gli arresti domiciliari per l’ex presidente dell’Ars Francesco Cascio e ha trasferito dal carcere ai domiciliari Giuseppe Berlino, accusato di far parte di un’associazione a delinquere segreta capeggiata dall’ex deputato Giovanni Lo Sciuto. Si […]
Giustizia & Impunità - 5 Aprile 2019

Caltanissetta, processo a due magistrati per rivelazione di segreto: Viola prosciolto. Principato condannata

Un proscioglimento e una condanna. Così due dei magistrati che hanno dato la caccia al latitante Matteo Messina Denaro sono stati giudicati dal tribunale di Caltanissetta. È stato prosciolto “nel merito” Marcello Viola, ex capo della procura di Trapani e adesso procuratore generale a Firenze mentre è stata condannata a 40 giorni di reclusione (pena […]
Giustizia & Impunità - 22 Marzo 2019

Loggia massonica a Trapani, l’ex segretario di Alfano interrogato da pm: “Non sono io la talpa del Viminale”

All’epoca dei fatti non lavorava più con il Ministro. E quindi, in pratica, non può essere lui la talpa nel Viminale che rivelò l’indagine in corso. Si difende così Giovannantonio Macchiarola, l’ex capo della segreteria di Angelino Alfano, ai tempi in cui era ministro dell’Interno. L’avvocato originario di Agrigento è stato interrogato in mattinata dai […]
Giustizia & Impunità - 21 Marzo 2019

Loggia massonica segreta a Trapani, il pm Agnello: “Meccanismo che decideva tutto. Anche candidato sindaco Castelvetrano”

Non c’è Cosa nostra ma resta comunque un “meccanismo che incide sulla vita di tutti i cittadini”. È in questo modo che Maurizio Agnello, procuratore aggiunto di Trapani, commenta l’indagine che ha portato all’arresto di 27 persone – compresi alcuni politici – e alla scoperta di una loggia segreta a Castelvetrano, la città del superlatitante Matteo Messina Denaro. […]
Giustizia & Impunità - 21 Marzo 2019

Loggia segreta a Trapani, i massoni riservati sapevano delle indagini: “Ci sono 23 avvisi di garanzia ”

“Secondo me ha parlato quello là, come minchia si chiama..Tuzzolino”. I magistrati indagavano ma i massoni “riservati” sapevano già tutto. Per questo la frase è rientrata tra le centinaia di intercettazioni raccolte dai carabinieri nell’ambito del blitz che ha svelato l’esistenza di un associazione segreta a Castelvetrano, in provincia di Trapani. A parlare era il commercialista […]
Giustizia & Impunità - 21 Marzo 2019

Trapani, il giro di favori dietro l’associazione segreta: pacchetti di voti in cambio di false pensioni di invalidità

“Grandi elettori” che saccheggiavano la formazione professionale. Voti a un tanto al chilo, spacciati alla luce del sole durante la campagna elettorale. Anche in cambio di “false pensioni di invalidità”. Per questo Giovanni Lo Sciuto, uno dei principali arrestati del blitz dei carabinieri “Artemisia” su richiesta della Procura di Trapani, intercettato diceva “speriamo che non […]
Cosa Nostra - 13 Marzo 2019

Mafia, il boss e l’indagine sui soldi scomparsi: “Si sono fottuti l’affitto del bar sequestrato”

Le indagini dei carabinieri si intrecciano con quelle di picciotti e affiliati a Cosa nostra di Palermo. Al centro c’è la scomparsa di una grossa somma di denaro che anziché finire nelle casse di una società sequestrata al boss, veniva riscossa da una terza persona, vicina ad altri mafiosi. L’episodio è emerso a margine del […]
Mafie - 5 Marzo 2019

Mafia, nelle carte i rapporti con la politica e la massoneria: “Se i voti delle logge vanno a un candidato, quello viene eletto”

La mafia storica di Trapani era tornata a essere un’oligarchia: estorsioni, minacce ma soprattutto tanta campagna elettorale, con la massoneria sullo sfondo. I fratelli Francesco e Pietro Virga, figli di Vincenzo arrestato da latitante nel 2001, tessevano le fila nell’intero territorio, in perfetta sintonia con le famiglie di Marsala, Paceco e anche Favignana, l’isola nella quale stavano stabilendo il […]
Carcere di Viterbo, le lettere che ci arrivano dai detenuti raccontano di violenze agghiaccianti
Sanità Umbria, l’incontro tra l’arrestato e la presidente registrato dal trojan: così l’Anticorruzione ha blindato l’inchiesta

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×