/ di

Lavoce.info Lavoce.info

Lavoce.info

Watchdog della politica economica italiana

La crescente concentrazione di potere mediatico nel nostro Paese condiziona il confronto civile spingendo a schierarsi, a prendere posizioni estreme. Si può solo essere pro o contro. Pressoché bandite dalle TV le riflessioni, le analisi, l’informazione che vada in profondità. Vogliamo usare la nostra voce in un altro modo. Dal luglio 2002, quando è nata lavoce.info, cerchiamo di informare e di offrire uno strumento di approfondimento per chi non si accontenta del giudizio sommario e delle parole d’ordine. Una voce libera e indipendente. Informiamo e, soprattutto, proponiamo analisi indipendenti di fatti e notizie, con lo scopo di offrire un servizio utile a tutti coloro che accettano di misurarsi, senza pregiudizi, su questioni complesse. La nostra ambizione? Essere competenti nella critica, provocatori nei contenuti ed equilibrati nelle proposte. Vogliamo essere qualcosa che in Italia manca: una testata, che svolga la funzione di “watchdog”, di cane da guardia, che valuti criticamente la politica economica, disinteressandosi dell’uso politico che può essere fatto di ciò che scrive. È un ruolo ambizioso ma non presuntuoso e, crediamo, importante. Soprattutto in un momento in cui ogni errore tecnico, ogni difetto di progettazione o ritardo ha costi molto elevati per il nostro paese.

La redazione de lavoce.info è attualmente costituita da 38 membri “stabili” e da un grande numero di collaboratori. Il comitato di redazione, responsabile dei testi non firmati, è attualmente formato da Paolo Balduzzi, Alessandra Casarico, Francesco Daveri, Silvia Giannini, Fausto Panunzi e Carlo Scarpa. Lavoce.info ha anche creato un gruppo di fact checker, che mette sotto esame le dichiarazioni di politici, imprenditori e sindacalisti per stabilire, con numeri e fatti, se hanno detto il vero o il falso. I membri della redazione in aspettativa per incarichi parlamentari o di governo scrivono su temi non attinenti al loro incarico e non partecipano alle scelte redazionali. Alla vita de lavoce.info ha partecipato anche Riccardo Faini, scomparso il 20 gennaio 2007.

Blog di Lavoce.info

Economia & Lobby - 8 novembre 2018

Trenitalia, l’acquisto di Alitalia potrebbe essere bocciato dell’Antitrust

La partecipazione di Ferrovie dello Stato alla cordata per rilevare Alitalia impone una verifica degli effetti che l’accordo avrà sulla concorrenza. Non sarà semplice decidere sulla questione. E l’Autorità rischia di doverlo fare senza un presidente. di Andrea Giuricin e Carlo Stagnaro (Fonte: www.lavoce.info) Le posizioni dominanti di Trenitalia e Alitalia Il ministro dello Sviluppo economico, Luigi […]
Scuola - 10 settembre 2018

Ricomincia la scuola, con gli stessi problemi di sempre

La valutazione degli insegnanti è una questione su cui si sono cimentate le tante riforme della scuola succedutesi negli anni. Anche l’ultima versione non sarà di facile applicazione. Perché non si concede mai il tempo per imparare dall’esperienza. di Carlo Dell’Aringa (Fonte: lavoce.info) Corsi e ricorsi Aprono le scuole e ancora una volta si preannuncia un […]
Economia & Lobby - 6 settembre 2018

Se sale il prezzo del carbonio, migliora il clima

Torna a salire il prezzo dei crediti di carbonio sul mercato europeo dei permessi di emissione, il più importante al mondo. È una buona notizia perché è un modo per indurre spostamenti su larga scala verso l’utilizzo di gas naturale e fonti rinnovabili. di Marzio Galeotti e Alessandro Lanza (Fonte: lavoce.info) Rivitalizzato il sistema Ets Sul […]
Politica - 29 agosto 2018

Pubblica amministrazione più giovane? Sì, ma serve anche più efficienza

Il ministro per la Pubblica amministrazione ha annunciato di voler assumere 450 mila nuovi dipendenti pubblici. Sarebbe utile per abbassare l’età media della Pa, ma bisognerebbe anche pensare a strategie per aumentarne la produttività e l’efficienza. di Gabriele Guzzi e Mariasole Lisciandro (Fonte: www.lavoce.info) Dipendenti pubblici in calo per un decennio Ha fatto molto rumore […]
Lavoro & Precari - 7 agosto 2018

Colf e badanti irregolari, non basta una sanatoria

I lavoratori domestici – badanti comprese – sono in Italia oltre 2 milioni, molti dei quali stranieri. E quasi il 60 per cento non è in regola. Ricorrere come in passato a una sanatoria non basterebbe a garantire benefici sostenibili a lungo termine. di Enrico Di Pasquale, Andrea Stuppini e Chiara Tronchin (Fonte: lavoce.info) Chi […]
Zonaeuro - 30 luglio 2018

Migranti, i punti deboli della proposta Ue. A partire dai diritti umani

La nuova proposta della Commissione europea per la gestione delle migrazioni risente degli umori dei politici più estremi. Nessuna attenzione ai diritti umani e troppa ai rimpatri. Ecco che cosa manca a questa soluzione: tre elementi. di Maurizio Ambrosini (Fonte: lavoce.info) I richiedenti asilo nel mondo sono aumentati nel 2017, raggiungendo la cifra record di 71,4 milioni […]
Economia & Lobby - 25 luglio 2018

Sergio Marchionne l’incompreso (in Italia)

La “filosofia Marchionne” ha dato risultati evidenti in Fiat: era un’impresa sull’orlo del fallimento, è ora una solida multinazionale. L’Italia invece l’ha vista come una minaccia e l’ha rigettata. Ma così non si vincono le sfide della globalizzazione. di Fabiano Schivardi (Fonte: Lavoce.info) Come ha cambiato la Fiat La filosofia di Sergio Marchionne alla guida di […]
Economia & Lobby - 18 luglio 2018

Case popolari, gli slogan contro lo straniero funzionano poco

Alcune regioni pensano di contenere la quota di case popolari assegnate agli stranieri attraverso i requisiti di residenza anagrafica e assenza di altre proprietà. Ma l’efficacia del primo è dubbia, mentre il secondo è complicato da verificare. di Raffaele Lungarella (Fonte: lavoce.info) Requisiti più rigidi La Corte costituzionale ha censurato – con la sentenza n. 106 del […]
Lavoro & Precari - 8 luglio 2018

Centri per l’impiego, il problema è la governance. Due soluzioni per Di Maio

L’esperienza di altri Paesi dimostra che per il successo delle politiche attive per il lavoro le risorse finanziarie da sole non bastano. È invece cruciale il “governo” dei Cpi. In Italia potrebbe essere un organismo nazionale controllato dalle Regioni. di Carlo Dell’Aringa (Fonte: lavoce.info) L’esempio di Francia e Germania È del tutto condivisibile il proposito del governo […]
Economia & Lobby - 30 giugno 2018

Pensioni d’oro, la riforma proposta da Di Maio rischia di essere iniqua

La proposta di taglio alle pensioni alte del ministro del Lavoro ripartisce i costi in maniera disuguale tra soggetti uguali, innescando probabili contenziosi. Meglio sarebbe agire sull’equità verticale, rispettando così anche il dettato costituzionale. di Carlo Mazzaferro (Fonte: lavoce.info) Proposta di taglio alle pensioni alte Il ministro Di Maio ha di recente caldeggiato l’opportunità di tagliare dalle […]
Populismo o momento Polanyi? Ecco come il mercato distrugge la società
Hai comprato quote di una Bcc? Non avrai indietro i tuoi soldi anche se ne hai diritto

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×