/ di

Giuseppe Bizzarri Giuseppe Bizzarri

Giuseppe Bizzarri

Giornalista

Sono di Roma, ma vivo da circa venti anni in Brasile, dove sono nato per la seconda volta nella stessa vita. Abito a Rio de Janeiro, ma i primi dieci anni vissuti al Tropico del Capricorno, li ho trascorsi a São Paulo, dove ho lavorato per la stampa locale, tra cui la Gazeta Mercantil, ISTOÉ e Caros Amigos. Sono un giornalista multimediale, indipendente e, attraverso l’apprendimento dei fatti e delle altre realtà, cerco di arrivare alla conoscenza di me. Ho studiato Lettere all’Università di Roma “La Sapienza” negli Anni di Piombo, il periodo storico in cui mi sono fatto le ossa nel giornalismo, collaborando con alcuni corrispondenti della stampa estera in Via della Mercede. Nel 2000 ho vinto il premio Zapping di giornalismo con il reportage “Carceri brasiliane: nell’inferno dei vivi”, pubblicato dal settimanale Avvenimenti. Ho un’estesa esperienza coprendo servizi per la Fao nel mondo. Ho realizzato mostre fotografiche a Roma, Parigi, São Paulo e Rio de Janeiro. 

http://giuseppebizzarri.com/

Articoli Premium di Giuseppe Bizzarri

Mondo - 13 aprile 2018

La villa, le pressioni e le mazzette: perché Lula è condannato

La vicenda intricata che ha portato alla detenzione di Luiz Inácio da Silva, il fondatore del lulismo – una particolare idea della politica, come lui stesso l’ha definita nel suo ultimo discorso da uomo libero del 7 aprile – ha avuto origine quattro anni fa, con l’inchiesta Lava Jato. Il pool di magistrati di Curitiba […]
Mondo - 9 aprile 2018

Lula in cella di “buon umore”, fuori è il caos

Ho la sensazione che sabato sia stato un disegno. Non voglio dire con questo che sia stato tutto falso. La gente, incluso me, si è commossa, ma ho sentito che c’era un piano. Una collega ha usato l’interessante espressione, ‘Mandelizar’ (da Nelson Mandela, ndr), per indicare la detenzione di Lula che potrebbe diventare una prigionia […]
Mondo - 8 aprile 2018

Lula balla l’ultimo samba “Uscirò più forte e innocente

La storia tra pochi giorni proverà che chi ha commesso il crimine è stato il commissario che mi ha accusa, il giudice che mi ha condannato; uscirò da tutto ciò più forte e innocente, poiché proverò che loro hanno commesso un crimine. Non so come ripagare il rispetto e la gratitudine che avete per me”. […]
Mondo - 7 aprile 2018

Assedio all’ex presidente “Resisteremo per Lula”

“Siamo qui. Resisteremo. Contiamo su di voi”. Sono le parole registrate in un rapido video in Rete dalla presidente, anzi l’ex guerrigliera, Dilma Rousseff, la quale invita i militanti della sinistra ad aggiungersi alla moltitudine presente di fronte alla sede del Sindicato dos Metalúrgicos a São Bernardo do Campo, divenuto il bunker del carismatico Inacio […]
Mondo - 6 aprile 2018

Lula, il presidente operaio stritolato da “O mecanismo”

Come se si trattasse della finale dei Mondiali di calcio, il Brasile è rimasto incollato ai televisori e alla Rete, per seguire la decisione del Supremo tribunale federale. Dopo undici ore d’udienza, i giudici hanno negato la protezione di un habeas corpus al presidente più votato della storia brasiliana, Inacio Lula da Silva. Lula potrà […]
Mondo - 17 marzo 2018

Marielle, delitto all’ombra del braccio violento della legge

In migliaia hanno manifestato sgomenti a Rio de Janeiro e in altre città per l’assassinio di Marielle Franco, consigliere e attivista dei diritti umani. Marielle è stata uccisa in un agguato mercoledì, assieme al suo autista, Anderson Pedro Gomes, con quattro proiettili calibro 9. Esperta sociologa in violenza urbana, studiosa delle favelas, Marielle era amata. […]
Mondo - 24 febbraio 2018

Un samba calibro 9. Rio violenta, Temer chiama l’esercito

Non ci piace questo tipo d’intervento. La nostra ultima operazione è stata nella Maré. Siamo rimasti nella favela, senatore, quattordici mesi. Un giorno mi resi conto che i nostri soldati puntavano le armi verso donne e bambini. Ho capito a quel punto che i fucili erano rivolti verso la popolazione brasiliana. Siamo una società malata. […]
Mondo - 29 dicembre 2017

Polizia in sciopero, 50 omicidi in una settimana

Ultimi giorni dell’anno angoscianti quelli che si prospettano per 3,4 milioni di brasiliani del Rio Grande do Norte, dove il 19 dicembre è iniziato lo sciopero delle forze dell’ordine (polizia militare, civile e vigili del fuoco); conseguenza immediata, una sanguinosa spirale di violenza nei principali centri urbani. Secondo l’Osservatorio della violenza intenzionale (Obvio) dello Stato, […]
Cronaca - 25 ottobre 2017

La soap Battisti: i giudici brasiliani aspettano ancora

Decisione rinviata alla prossima settimana. I cinque magistrati del Supremo tribunale federale che devono stabilire se l’ex terrorista Cesare Battisti non ha più diritto di restare in Brasile, prendono tempo. Così il giudice Luiz Fux ha deciso assieme ai colleghi di non esprimersi ancora sul caso dell’ex militante dei Proletari armati (Pac), condannato in contumacia […]
Mondo - 8 ottobre 2017

Battisti, la telenovela dove il cattivo vince

Come nel colpo di scena di una novela brasileira, Cesare Battisti, l’ex leader dei Proletari armati (Pac), condannato in contumacia all’ergastolo per quattro omicidi commessi in Italia, è di nuovo libero in Brasile. Battisti era agli arresti per traffico di valuta e riciclaggio a Corumbá, a due passi dalla frontiera boliviana, in attesa d’essere imbarcato […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×