/ di

Federico Pontiggia Federico Pontiggia

Federico Pontiggia

Giornalista e scrittore

Il 14 gennaio 1978 a Seveso nevicava: la casa prese fuoco comunque. Sono stato anche a Chernobyl, dove però non sono più tornato. Sul Cavaliere Azzurro di Kandinskij il primo pezzo che ricordo. Poi, a Torino ho incontrato il cinema: sono passato dal Terzo uomo al Cattivo tenente, ci ho fatto la tesi, e tante altre cose. Oggi, sono redattore di cinematografo.it e Rivista del Cinematografo, scrivo, tra gli altri, per Rolling Stone, Carta e Il Cittadino di Monza e Brianza. Ma vivo a Roma: ricambiato

Articoli Premium di Federico Pontiggia

Cultura - 18 ottobre 2018

A lezione con Scorsese. Notti magiche con Virzì

Si parte oggi, per la tredicesima volta, con la speranza di tenere fede all’intestazione, peraltro storicamente ballerina: Festa del Cinema. Al timone c’è Antonio Monda, l’uomo dei due mondi, Roma e New York: scrittore e amico di scrittori illustri, professore di cinema alla Nyu, democristiano con licenza di incazzarsi, domani compie 56 anni. I prossimi […]
Cultura - 12 ottobre 2018

Il Soldado cowboy di Sollima junior l’italo-americano

Approdo americano per Stefano Sollima, figlio d’arte (Sergio), campione di genere (Suburra, Gomorra La serie) e successore di Denis Villeneuve nell’intesa trilogia di Sicario. Rispetto a Sicario (2015) del regista canadese, in Soldado cambia quasi tutto: direttore della fotografia (Dariusz Wolski), montatore (Matthew Newman) e pure il focus, che non è più la droga, ma […]
Cultura - 11 ottobre 2018

Nanni Moretti ricomincia da “Tre piani” (e da Freud)

Il nuovo, misterioso e segretissimo film di Nanni Moretti ha un titolo, Tre piani. Non è detto però che sarà quello con cui arriverà sul grande schermo, perché per la prima volta nella carriera del regista non è suo. Tre piani (in ebraico Shalosh Qomot, 2015) è il titolo del quinto romanzo dello scrittore israeliano […]
Cultura - 5 ottobre 2018

Non ci sono sconti per i frutti. Neanche selvatici

Già l’incipit delle note di regia è fuori dal comune: “È fondamentale che ogni essere umano possa assumersi il rischio di uscire dal suo rifugio per mescolarsi agli altri”. Il film non è da meno: per durata, più di tre ore; per sapienza, nei dialoghi e nella regia; per scomodità, e straordinaria inattualità. Non lo […]
Cultura - 4 ottobre 2018

Tom Hardy, come sputtanarsi la carriera

Ma chi gliel’ha fatto fare al povero Tom Hardy? Un conto è interpretare il cattivo, Bane, in un superhero movie eterodosso e instant-cult quale The Dark Knight Rises (2012, regia illuminata di Cristopher Nolan), un altro prestarsi a far da sciagurato protagonista di questo sciatto, noioso e insulso Venom. Da oggi nelle nostre sale, diretto […]
Cultura - 29 settembre 2018

“Le mie comparse non mi ascoltavano ma ballavano solo”

“Mi ha insegnato tanto, anche a immaginare gli spazi per la musica in sceneggiatura: perché su un bombardamento è inutile mettercela”. A tenere insieme due mostri sacri quali Giuliano Montaldo, nato a Genova il 22 febbraio 1930, ed Ennio Morricone, nato a Roma il 10 novembre 1928, non sono solo le sedici colonne sonore composte […]
Cultura - 28 settembre 2018

Il figlio sparito dall’assenza del mondo intero

Dopo due fortunati film in costume,Joyeux Noël(2005) eL’affaire Farewell(2009), il francese Christian Carion muta genere, thriller contemporaneo, ma non molla l’interprete, ovvero il suo feticcio Guillaume Canet. Entrambi divenuti padri da poco, nel 2017 perfezionano un progetto lungamente accarezzato da Carion, che 15 anni prima aveva buttato giù il soggetto – “Mi spaventava un po’” […]
Cultura - 26 settembre 2018

Un canaro a Hollywood (a caccia dell’Oscar)

“Se Dogman mi ha cambiato la vita? Prima non mi si inculava nessuno, ora non so a chi dare i resti!”. Esultanza senza filtro dell’attore protagonista Marcello Fonte, che accoglie la selezione del film di Matteo Garrone quale candidato italiano agli Oscar “come un sogno: nel caso, non vorrei mai svegliarmi”. Dogman l’ha portato davvero […]
Cultura - 21 settembre 2018

Lessico familiare degli umanissimi “(In)credibili 2”

Sono tornati, 14 anni dopo. E più umani che mai, intenzionalmente: “Volevamo che il pubblico percepisse la loro vulnerabilità, che si preoccupasse per loro nonostante i superpoteri: dovevamo trovare il giusto equilibrio tra un supereroe e un comune mortale”. Tre lustri più tardi, gli occhi sono più a nostra immagine e somiglianza, i capelli si […]
Cultura - 19 settembre 2018

Netflix, le sale e la tempesta perfetta. Mai sulla mia pelle

Andrea Occhipinti, le han fatto la pelle o l’ha venduta cara? “Di sicuro non me l’hanno fatta”. Di pelle, in ogni caso, si tratta: Occhipinti ha deciso di dimettersi da presidente della sezione distributori dell’Anica “perché la nostra scelta – si legge nel comunicato della sua società Lucky Red – di distribuire Sulla mia pelle […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×