/ di

Federico Pontiggia Federico Pontiggia

Federico Pontiggia

Giornalista e scrittore

Il 14 gennaio 1978 a Seveso nevicava: la casa prese fuoco comunque. Sono stato anche a Chernobyl, dove però non sono più tornato. Sul Cavaliere Azzurro di Kandinskij il primo pezzo che ricordo. Poi, a Torino ho incontrato il cinema: sono passato dal Terzo uomo al Cattivo tenente, ci ho fatto la tesi, e tante altre cose. Oggi, sono redattore di cinematografo.it e Rivista del Cinematografo, scrivo, tra gli altri, per Rolling Stone, Carta e Il Cittadino di Monza e Brianza. Ma vivo a Roma: ricambiato

Articoli Premium di Federico Pontiggia

Cultura - 22 giugno 2018

Affidatevi tutti: l’amore può diventare violenza

Non si vince per caso un Leone d’Argento alla regia e un Leone del Futuro, per di più attribuiti da due distinte giurie. È riuscito a Jusqu’à la garde, opera prima del francese classe 1979 Xavier Legrand, l’anno scorso alla 74esima Mostra di Venezia. Titolo italiano L’affido, inquadra Miriam (Léa Drucker, brava) e Antoine Besson […]
Cinema - 20 giugno 2018

Il botteghino alla prova costume: troppo magro

Agosto sala mia non ti conosco. Senza assonanza, vale per giugno e luglio. L’estate non fa bene al cinema, ma solo da Trieste in giù: habitat naturale dei blockbuster Oltreoceano, solido terreno d’incasso Oltralpe, al contrario, in Italia sventola bandiera bianca. Una resa incondizionata: la siccità interessa domanda e offerta – come l’uovo e la […]
Cultura - 16 giugno 2018

Un party lungo 50 anni. Da Hollywood al mondo

La festa. Quella che gli volevano fare, quella che manderà a monte. È il party più celebre della storia del cinema, è Hollywood Party, anno di grazia 1968, sinergia d’eccellenza davanti e dietro la macchina da presa, Peter Sellers e Blake Edwards. Cinquant’anni e non sentirli, cinquant’anni e farli ridere tutti: purissima tradizione, eterodossa direzione, […]
Cultura - 15 giugno 2018

Ribelle, ostinata reclusa ma mai conclusa: Emily

Com’è irriducibile, irrisolvibile l’essere umano. Prendi Emily Dickinson, poetessa: preclara da postuma, non pubblicata – solo una dozzina su circa milleottocento componimenti – da viva. Vivissima creatura, eppure autoreclusa, ma non conclusa, nel buen retiro familiare, nella casa avita di Amherst, Massachusetts, finché la malattia ai reni non la portò altrove o, forse, da alcuna […]
Cultura - 3 giugno 2018

L’orco del cinema finisce al cinema. De Palma farà un film su Weinstein

Da Dio (copyright Meryl Streep) a inchiostro, da produttore a soggetto: Harvey Weinstein diventerà lui il film. Dopo essersi fatto mezza – stiamo bassi – Hollywood, Hollywood si farà lui: la prigione (rischia 25 anni) può attendere, la pena del contrappasso passerà dal copione. Con una residua speranza per lo stesso Harvey Mani di Forbice: […]
Cultura - 1 giugno 2018

Lazzaro è felice per la sua guerra a colpi di bontà

Che la santità sia cosa non solo di tutti i giorni, ma ordinaria, persino anonima, comunque marginalizzata e fraintesa, se non vilipesa, lo sostiene Alice Rohrwacher, premiata al 71° Festival di Cannes da poco concluso per la sceneggiatura (ex aequo con Three Faces di Jafar Panahi) di Lazzaro felice. Già miracolato, e risorto, del Vangelo […]
Cultura - 31 maggio 2018

Roma fa un’altra festa per i film

Francesco Rutelli sgombra il campo: “La Festa del Cinema non si tocca, la fertilizzazione del territorio la facciamo insieme. Nessuna sovrapposizione, Videocittà aggiunge e moltiplica le opportunità”. In cartellone un solo film, da proiettare al Drive-in ecosostenibile del Colosseo, e serie tv non inedite, la manifestazione promossa da Rutelli e dall’Anica, l’Associazione Industrie Cinematografiche che […]
Cultura - 29 maggio 2018

Al cinema l’Italia è un Paese per vecchi (o meglio, per vecchie)

Mors tua sala mea. Se l’aumento del consumo theatrical, ovvero del cinema in sala, da parte dei pubblici più anziani attraversa tutti i mercati occidentali, tra i profili degli spettatori over 60 italiani spicca quello delle “nuovamente single”: donne separate o vedove “molto orientate alla dimensione relazionale e alle attività outdoor, al fine di evitare […]
Cultura - 25 maggio 2018

È il solito destino di Kechiche: non vedi il cinema

Abdellatif Kechiche non è Hitchcock. Innanzitutto, non crede che la durata di un film debba essere commisurata alla capacità di resistenza della vescica, giacché anche quest’ultima prova – dura quasi tre ore (175 minuti) – è dichiaratamente sfidante. Poi, non reputa che il cinema sia la vita liberata dai momenti di noia, ma più ambiziosamente […]
Società - 21 maggio 2018

L’antieroe Von Trier ha salvato un festival fallimentare e noioso

Per lui, per noi, per il festival del cinema: meno male. Meno male che un centinaio di spettatori sia fuggito dal Grand Théâtre Lumière, lamentando come “stavolta è andato troppo oltre”, deprecando immagini “repellenti”, scene “ripugnanti”, un film che “tortura”. Meno male, che Lars von Trier c’è. Netflix osteggiata; selfie e foto sulla Montée des […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×