Alberto Matano è stato nominato vicedirettore Rai dell’intrattenimento nel daytime. A “spoilerarlo” è stato Francesco Giorgino, ospite de La vita in diretta per lanciare il suo nuovo programma, XXI Secolo – Quando il Presente diventa Futuro, che ha esordito ieri in seconda serata su Rai1. “Allora auguri anche a te che sei diventato vicedirettore”, ha detto l’ex mezzobusto del Tg1 complimentandosi pubblicamente con il collega per l’importante promozione che arriva quasi venticinque anni dopo l’ingresso in Rai di Matano.

Il giornalista debuttò infatti nel 1999 al Giornale Radio Rai, nella redazione di Gr Parlamento, diventando giornalista parlamentare e poi inviato al seguito dei Presidenti delle Camere, per poi proseguire come conduttore di speciali elettorali e approfondimenti in diretta. Nel 2007 passò al Tg1, nella redazione Politica, dove divenne Capo Servizio, conducendo varie edizioni del telegiornale, fino a diventare, per circa dieci anni, uno degli anchorman di punta dell’edizione di prima serata. Dal 2019 è conduttore e capo progetto di La vita in diretta – che nelle ultime stagioni sta macinando ascolti record – e dal maggio 2022 prosegue la stessa attività nell’ambito della Direzione Intrattenimento Day Time.

Proprio di questa direzione Matano è diventato da poche ore vicedirettore ad personam e dunque affiancherà il direttore Angelo Mellone nelle decisioni che riguardano i programmi della fascia del daytime della tv pubblica, considerata strategica sia per gli ascolti che per gli investimenti pubblicitari, visti i conduttori di primo piano e i programmi di punta che ricadono sotto questa direzione. La squadra di Mellone è composta da quattro vicedirettori, Anna Nicoletti, Elsa Di Gati, Massimiliano De Santis e Stefano Rizzelli, cui si aggiungono Marcello Masi e Alberto Matano entrambi nominati ad personam.

Articolo Precedente

La fase liquida della tv italiana e i politici ‘seriali’ come in una fiction

next