Tenta di salvare i figli, ma muore insieme all’ultimogenito. È successo a Ischitella di Castel Volturno, una località marittima in provincia di Caserta, dove un papà si trovava nel tratto di spiaggia libera per trascorrere una giornata insieme ai tre figli di 6,10 e 13 anni. Secondo una prima ricostruzione della Guardia Costiera, i tre minorenni si erano tuffati per fare il bagno, ma sono stati trascinati dalla corrente lontano dalla riva. A quel punto era intervenuto il padre per cercare di salvarli.

Sul posto sono intervenuti gli uomini della Capitaneria di Castel Volturno, insieme ai vigili del fuoco di Aversa e Mondragone, al nucleo di sommozzatori e ad un elisoccorso. Il padre, di origine ghanese, era senza vita quando è arrivato a riva, mentre il figlio di 6 anni è stato trovato in mare, ma anche per lui non c’è stato niente da fare. Gli altri due ragazzi sono stati salvati dai Vigili del Fuoco in collaborazione con la Guardia costiera e al momento sono ricoverati in ospedale. “Il papà, appena ha visto i ragazzi in difficoltà a causa del mare mosso e delle onde, non ha esitato a tuffarsi, ma è andato in difficoltà. A quel punto anche altri bagnanti si sono buttati in acqua insieme ai bagnini dei lidi vicini” hanno dichiarato alcuni testimoni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nuova frana sulla Marmolada: una massa si stacca da Cima Uomo. Esclusa la presenza di escursionisti

next