Oltre trenta persone sono rimaste ferite e un bambino è morto oggi a causa di un’esplosione che ha scosso il mercato all’ingrosso di Surmalu, non lontano dal centro della capitale armena Yerevan, causando un incendio: lo ha reso noto in un comunicato il ministero delle Emergenze del Paese. Lo riporta la Tass.

“Un’esplosione ha scosso il mercato di Surmalu, dopo è scoppiato un incendio. Una squadra antincendio e di soccorso è stata inviata sul posto, e successivamente altre due”, ha detto il ministero.
Secondo informazioni preliminari, è in fiamme un un magazzino di fuochi d’artificio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Stati Uniti, auto sulla folla in Pennsylvania. Una vittima e diciassette feriti. Fermato l’aggressore

next