Nella notte di domenica 7 agosto a San Paolo, in Brasile, è morto Leandro Lo. Otto volte campione del mondo di jiu jitsu brasiliano, è stato uno dei più grandi grapplers della storia. Il 33enne Lo è stato ucciso a seguito di una lite. Secondo i media locali, il lottatore inizialmente era riuscito a bloccare l’aggressore con una presa, ma poco dopo lo ha lasciato andare. A quel punto l’omicida gli ha sparato alla testa.

Henrique Otavio Oliveira Velozo, questo il nome dell’uomo, si è consegnato alle forze dell’ordine. Il 30enne è un agente di polizia militare, in quel momento fuori servizio. L’omicidio si è consumato al termine di un concerto nel Clube Siria, uno dei locali più conosciuti della capitale brasiliana. L’assassino ha minacciato con un bottiglia Leandro Lo e i suoi amici al tavolo in cui erano seduti. Poco dopo il lottatore lo ha immobilizzato a terra. A quel punto gli amici li hanno aiutati ad alzarsi invitando l’aggressore a calmarsi e andarsene.

“In quel preciso momento, l’uomo si è girato, ha tirato fuori una pistola e ha sparato a Leandro in testa“, ha raccontato l’avvocato di famiglia. Il campione di jiu jitsu è stato portato in ospedale dove è stato dichiarato cerebralmente morto. Secondo il quotidiano Folha de Sao Paulo, Velozo attualmente è detenuto per 30 giorni in attesa di ulteriori indagini.

Lo detiene il record di otto titoli iridati della International Brazilian Jiu-Jitsu Federation in cinque diverse classi di peso. Primato ottenuto tra il 2012 e il 2022.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dai mesi passati in un letto d’ospedale all’oro mondiale nel wakeboard: l’incredibile rinascita di Alizé Piana

next
Articolo Successivo

Roger Federer compie 41 anni: i 13 mesi di assenza non hanno scalfito il mito. Ecco quando tornerà in campo

next