Il campione di tennis serbo Novak Djokovic, neo vincitore di Wimbledon, è arrivato nella sua città, Belgrado, in modo trionfale. Migliaia di persone lo hanno accolto con cori e bandiere mentre Djokovic sfoggiava il suo ultimo trofeo. Il tennista serbo ha tenuto anche una conferenza stampa in cui ha affrontato diversi temi delicati e cruciali per la sua carriera a partire dalla partecipazione agli Us Open. “Dipende se gli Stati Uniti rimuoveranno le restrizioni federali per entrare nel Paese senza essere vaccinati. Se lo permetteranno allora ci sarò altrimenti no, è molto semplice ma non dipende da me. Il fatto che io non possa giocare negli Usa o in Australia probabilmente mi ha motivato ancora di più a raggiungere il successo e trionfare a Wimbledon”. E sul suo fine carriera l’ex numero uno del mondo ha detto: “Non ho un limite nella mia testa, non so quando finirò la mia carriera, è un argomento proibito sia all’interno della mia famiglia che nel mio team”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ranking Atp: Jannik Sinner è il primo italiano, Roger Federer sparisce dalla classifica

next