Bufala o trattativa reale e colpo di mercato vicino? Un vocale Whatsapp nel quale si annuncia che la Roma ha prenotato lo stadio Olimpico per il 29 giugno, giorno dei santi Pietro e Paolo, patroni della città, fa sognare i tifosi giallorossi. Perché la stella con cui la famiglia Friedkin avrebbe intavolato la trattativa sarebbe Cristiano Ronaldo. Il campione portoghese ha rotto con il Manchester United e starebbe cercando una nuova destinazione per la prossima stagione.

In prima fila il Chelsea, quindi il Bayern Monaco, oltre a destinazioni ‘romantiche’ come appunto la Roma e lo Sporting Lisbona. Tra meno di 24 ore si capirà se le indiscrezioni di questi giorni hanno un fondamento o si è trattato solo di speculazioni estive. Di certo, i tifosi della Juve ricorderanno come CR7 arrivò a Torino praticamente a sorpresa e con una trattativa ‘flash’: un modus operandi che ricorda molto da vicino le voci che si susseguono da venerdì.

Allo stato il campione portoghese ha detto no alla Major League statunitense, rifiutando l’offerta dell’Inter Miami di David Beckham. Alla possibilità che Cristiano Ronaldo approdi davvero alla corte di Josè Mourinho, che lo ha già allenato al Real Madrid, iniziano a credere anche i bookmakers inglesi. Una buona riuscita della trattativa che è sempre più probabile per i betting analyst di Snai, che oggi offrono a 3,50 il passaggio in giallorosso di CR7, quota che sale a 5 secondo gli esperti Sisal, con la Roma comunque favorita numero uno in caso di addio al Manchester United.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Serie A 2022-2023, oggi il sorteggio del calendario: ecco le nuove regole e dove seguire la cerimonia in tv

next
Articolo Successivo

“Christian Eriksen trova l’accordo con il Manchester United: ok al trasferimento dopo le visite mediche”

next