Si chiamano Matteo e Vittoria (ma in rete sono conosciuti come Shinratensei98) e sono due ragazzi di Varese, di 24 e 26 anni. La crisi lavorativa accentuata dalla pandemia è servita alla coppia per fare nuove esperienze e così, per gioco, hanno provato a postare video intimi su OnlyFans: “Io ero stanco di lavorare al supermercato e lei aveva perso il lavoro per colpa della pandemia. Ho cominciato a studiare il fenomeno e quasi per gioco abbiamo pubblicato il nostro primo video, senza troppe speranze. Però piaceva e le visualizzazioni crescevano. Nulla di molto diverso da quello che facevamo nella nostra intimità: funzionava e abbiamo cominciato a crederci”, ha raccontato Matteo al Corriere.

Matteo ha così lasciato il posto fisso al supermercato e Vittoria ha smesso di cercare lavoro: da quel momento pubblicare video vietati ai minori è diventata la loro occupazione a tempo pieno. “In molti vogliono provarci e chiedono come fare, qualcuno riesce a guadagnare uno stipendio vero e proprio. Applicandosi in maniera continuativa è possibile riuscire a guadagnare anche 2 o 3 mila euro al mese, minimo. Per arrivare a somme più alte, come le nostre, è necessario un percorso di conoscenza: è ciò che mi ha insegnato il mio lavoro di prima, quando mi occupavo di gestire un punto vendita di un supermercato. Occorre metodo -continua Matteo -. In Italia ci sono poche persone che hanno raggiunto il nostro livello, ma all’estero, dove peraltro c’è un atteggiamento diverso riguardo al sesso, abbiamo conosciuto chi guadagna anche un milione di dollari al mese facendo video”. La coppia non pensa troppo al futuro, ma ha rivelato che nei prossimi progetti non ci saranno film porno: “Affrontare un set vero e proprio non ce la sentiamo. Meglio la semplicità e la cura dei luoghi che scegliamo per girare i nostri video”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kourtney Kardashian inzuppa la focaccia ligure nel cappuccino: i social si indignano ma è la “vera” tradizione – Video

next
Articolo Successivo

Oggi è un altro giorno, Paolo Mengoli: “Ho scoperto che la ragazza che ho cresciuto per 22 anni non era mia figlia e l’ho disconosciuta”

next