“Io ragiono solo in termine di pace. Quello che avvicina la pace va fatto subito, quello che allontana la pace va messo in lista di attesa. Portare i confini della Nato ai confini con la Russia avvicina la pace? Lascio a voi giudicare…“. Matteo Salvini, a margine della convention della Lega a Roma, ha bocciato un eventuale ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato. “La mia priorità è rimettere intorno a un tavolo coloro che si sono abbandonati. Non c’è discussione su chi ha invaso e su chi si è difeso e non c’è discussione sul nostro radicamento nei valori occidentali di libertà, rispetto della democrazia e dei diritti civili. Siamo al terzo mese di guerra: occorre fermarsi”. Le parole del leader della Lega hanno provocato la reazione del Pd, secondo cui le dichiarazioni di Salvini farebbero “un assist a Putin, aiutandolo esplicitamente”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Niger, l’affascinante emancipazione delle donne: le venditrici di sabbia sono qualcosa di unico

next