Non saranno colpiti soltanto i membri del governo, gli oligarchi vicini a Vladimir Putin o, addirittura, il patriarca della Chiesa ortodossa russa Kirill. Il nuovo pacchetto di sanzioni in preparazione a Bruxelles potrebbe colpire anche Alina Kabaeva, l’ex ginnasta russa compagna di Vladimir Putin. A diffondere la notizia sono alcune fonti anonime all’interno del circolo delle istituzioni europee, secondo le quali il nome della 39enne oro alle Olimpiadi di Atene 2004 è stato aggiunto, insieme a quelli di altri tre personaggi, alla lista nera proposta dal servizio esterno (Seae) della Commissione Ue che è arrivata così a comprendere 68 persone.

I rapporti sentimentali tra lei e Vladimir Putin non sono mai stati confermati in via ufficiale, ma secondo gli organi di stampa internazionale i due avrebbero anche due bambini. Kabaeva, dopo aver detto addio alla ginnastica ritmica, si è contraddistinta per il forte sostegno manifestato nei confronti del presidente russo. Tanto che dal 2007 al 2014 è stata anche eletta alla Duma proprio tra le fila del partito Russia Unita, quello di Putin, prima di diventare presidente del consiglio di amministrazione del National Media Group, il gruppo che controlla Izvestia, Channel One e REN TV.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Buitoni, nuova denuncia per pizze contaminate: “Una donna si è ammalata dopo aver consumato una Bella Napoli”

next