Charles Leclerc conquista la pole position nel Gran Premio d’Australia di Formula 1. Il pilota della Ferrari con il tempo di 1’17″868 scatterà davanti alle Red Bull di Max Verstappen (+0.286) e Sergio Perez (+0.372). Solo nono Carlos Sainz, fermato nel suo giro più veloce dalla bandiera rossa scattata qualche secondo prima che tagliasse il traguardo. La Mercedes di Lewis Hamilton ha chiuso al quinto posto, davanti al compagno di scuderia George Russell e dietro Lando Norris.

Per la Rossa di Maranello si tratta della prima pole position conquistata sul circuito di Melbourne negli ultimi 15 anni: prima di Leclerc l’ultimo ferrarista a farcela era stato Kimi Räikkönen, che poi vinse anche il gran premio. La Mclaren di Daniel Ricciardo ha chiuso al settimo posto, ottavo Esteban Ocon (Alpine), decimo il compagno di scuderia Fernando Alonso preceduto da Sainz. Senza la bandiera rossa esposta a causa dell’incidente di Alonso, il ferrarista avrebbe ottenuto un tempo che lo collocava tra la seconda e la terza posizione. Poi nel secondo tentativo ha commesso un errore grave dopo che al secondo intermedio era in vantaggio nei confronti di Leclerc.

“È stato un bel giro, qui ho sempre sofferto in passato ma in questo week-end abbiamo lavorato tanto. La pista è bella da guidare. Le Red Bull sono molto veloci ma siamo rimasti sorpresi dal nostro passo in qualifica”, ha commentato Leclerc dopo aver conquistato la pole. Per il monegasco è la seconda qualifica da più veloce di tutti in tre gare.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Formula 1, problemi intestinali durante la gara per Pierre Gasly: “I giri più brutti della mia vita”

next
Articolo Successivo

Formula 1, in Australia dominio di Leclerc davanti a Perez e Russell. Hamilton chiude quarto. Verstappen rompe il motore

next