Il discorso del presidente Vladimir Putin allo stadio Luzhniki di Mosca, dove sono in corso le celebrazioni per l’ottavo anniversario dell’annessione della Crimea, è stato tagliato dalla tv di Stato “a causa di un problema con il server”. Putin dal palco aveva appena giustificato l’invasione dell’Ucraina tirando in ballo il conflitto nel Donbass e sostenendo che Mosca è intervenuta per fermare un “genocidio” (la cui esistenza è stata smentita ieri dalla Corte internazionale di giustizia dell’Aja).

Come racconta su Twitter Max Seddon, capo dell’ufficio moscovita del Financial Times, mentre Putin diceva che “per pura coincidenza, l’inizio dell’operazione è avvenuto nel giorno del compleanno di…”, la sua voce è sparita e sullo schermo sono ricomparse le immagini del gruppo musicale del cantante Oleg Gazmanov che si era esibito subito prima cantando musica patriottica.

Il taglio è arrivato, spiega Seddon, poco prima della fine del discorso. Il presidente ha citato Fyodor Ushakov, leggendario ammiraglio di epoca zarista nato appunto il 24 febbraio che dal 2005 è santo patrono della flotta di bombardieri nucleari russi, e subito dopo se n’è andato. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha confermato che il feed “è stato interrotto a causa di un problema con il server”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guerra Russia-Ucraina, tensione a Mariupol tra militari russi e manifestanti: i soldati mostrano le armi per allontanarli – Video

next
Articolo Successivo

Guerra Russia-Ucraina, a Kiev colpito edificio residenziale nel quartiere di Podil: i soccorritori lavorano tra le macerie – Video

next