“Dobbiamo avere una visione più politica per i nostri aiuti per garantire che la comunità internazionale, prima di tutto, condanni le azioni della Russia, istituisca una coalizione per aiutare i rifugiati ucraini e sostenere gli ucraini, sia che sono ancora sul campo di battaglia sia coloro che sono fuggiti, che dobbiamo accogliere, come abbiamo già fatto. L’Afghanistan non è un esempio giusto, perché non abbiamo ospitato cinque milioni di afgani in Europa. In questo caso, dobbiamo essere preparati ad accogliere circa 5 milioni di persone”. Così l’alto rappresentante dell’Ue Josep Borrell alla riunione informale dei ministri dello Sviluppo a Montpellier ricordando che fino ad ora sono arrivati nell’Ue 1,5 milioni di rifugiati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ucraina, storica decisione del Consiglio Ue sui profughi. Nel testo i possibili scenari della crisi: l’Italia tra le “destinazioni tradizionali”

next
Articolo Successivo

Guerra Russia-Ucraina, l’Ue valuta un piano di emissione di eurobond “su vasta scala” per finanziare le spese per energia e difesa

next