Scontro in tre atti a “Dimartedì” (La7) tra il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, e, dalla stessa trincea no green pass e vaccino-scettica, la giornalista Manuela Iatì, il docente universitario di Statistica Matematica Paolo Gibilisco e il filosofo Andrea Zhok.
Gibilisco espone le sue tesi, suscitando la replica immediata del sottosegretario: “Sapete cosa mi fa sorridere? È che tutti questi criticano il green pass , ma intanto per venire in tv e per farsi vedere si fanno il tampone ed esibiscono il green pass. Ma statevene a casa. Noi per tutelare gli italiani vi renderemo la vita difficile, come già stiamo facendo, perché il non vaccinato e chi non rispetta le regole è pericoloso. Punto“.

Insorge la giornalista no green pass Manuela Iatì, che definisce l’affermazione di Sileri “di una gravità inaudita”. Sileri spiega che i non vaccinati sono pericolosi per se stessi e per la collettività, visto che le terapie intensive sono occupate per l’80% da no vax.
Iatì, dal suo canto, contesta il provvedimento del green pass e cita la Svezia e la Gran Bretagna, dove le restrizioni sono state allentate.
Il sottosegretario risponde: “Quando ovviamente la pandemia si rallenterà, e ora sta rallentando, il green pass sarà in qualche modo rimodulato fino alla sua scomparsa“.
“Quindi lei dice che rimarrà il green pass – ribatte Iatì – Questa è una Repubblica fondata sul green pass ormai“.
“Ma ho appena detto che verrà rimosso – risponde Sileri – Voi non capite l’italiano“.

L’ultimo match coinvolge Sileri contro Zhok, secondo cui è “una scandalosa menzogna” l’assunto per cui i non vaccinati siano pericolosi.
Il filosofo rincara: “I dati nazionali ed europei dimostrano chiaramente come il vaccino non consenta il blocco dei contagi”.
“Non è vero – ribatte Sileri – E lo dicono i dati: il 67% di coloro che hanno tre dosi non si prende il virus. Il professore non sa nulla di medicina. Se poi vuole negare l’evidenza…”.
Zhok rilancia, affermando che in Italia, a fronte del green pass più duro in Europa, la letalità è più alta nel mondo.
Sileri insorge: “Non è vero. Gli Usa e il Belgio lo hanno più alto del nostro. Lei ha detto una stupidaggine“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, Travaglio a La7: “Draghi è come Schettino: i partiti gli chiedono di restare a bordo e lui vuole scappare”

next
Articolo Successivo

Quirinale 2022, un presidente di compromesso non interessa a nessuno. Dai partiti solo il peggio

next