Due agenti della Questura di Taranto sono stati feriti con alcuni colpi di pistola da un uomo a bordo di un’auto che stavano inseguendo. Uno dei poliziotti è stato ferito in modo più lieve alla mano, l’altro è stato colpito al costato. Entrambi (uno di loro in codice rosso) sono stati trasportati da ambulanze del 118 all’ospedale Santissima Annunziata. Anche se il secondo è in condizioni più critiche non è – riferiscono i sindacati – in pericolo di vita.

L’uomo che ha sparato ha tentato la fuga a piedi ma è stato bloccato e arrestato dopo un centinaio di metri. Il conflitto a fuoco è avvenuto in viale Magna Grecia, all’altezza di un bar, davanti a numerosi passanti. I colpi di pistola hanno infranto il parabrezza e il finestrino lato guida dell’auto di servizio dei poliziotti rimasti feriti, in seguito sull’asfalto sono stati recuperati diversi bossoli. La zona in cui è avvenuta la sparatoria è stata transennata e interdetta al traffico. L’accaduto è ancora in fase di ricostruzione da parte della Squadra mobile della Questura.

L’aggressore è un 42enne con precedenti, ex guardia giurata e già noto alle forze dell’ordine, bloccato dagli agenti della Squadra Mobile della Questura. Per il momento non è stato emesso alcun provvedimento a suo carico. Poco prima era entrato in una concessionaria di automobili e aveva tentato la rapina di una Porsche Cayenne ma senza successo. Era perciò fuggito a piedi con le chiavi della vettura. Il titolare ha però subito lanciato l’allarme, a seguito del quale sono intervenuti i poliziotti poi feriti. Gli investigatori della Squadra Mobile della Questura jonica stanno ancora approfondendo le indagini per chiarire tutti gli aspetti della vicenda. “Auguriamo ai colleghi una pronta guarigione e auspichiamo che chi ha operato per colpire gli agenti venga prontamente punito senza sconti. Questo episodio evidenzia ancora la necessità e l’urgenza di avere in dotazione, i nuovi giubbetti antiproiettile indossabili dagli agenti durante il servizio, come quelli attualmente in fase di sperimentazione. Pertanto, ci sembra chiaro, che sia necessario che vengano superate le lungaggini burocratiche e che al più presto possano essere utilizzati dai colleghi che operano di pattuglia nelle strade”, fa sapere Stefano Paoloni, segretario generale del Sap, il sindacato autonomo di polizia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Taranto, due agenti feriti da colpi d’arma da fuoco. La sparatoria ripresa da una telecamera di sicurezza (il video)

next
Articolo Successivo

Covid, i dati: 171.263 nuovi contagi e 333 morti. Prosegue il calo dei ricoverati: 43 in meno da venerdì

next