Franco Frattini è il nuovo presidente dal Consiglio di Stato. Già nominato il 21 aprile dal premier Mario Draghi presidente aggiunto del Consiglio di Stato, l’ex ministro degli Esteri e della Pubblica amministrazione ed ex commissario europeo alla Giustizia è stato votato all’unanimità dal Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa. Succederà a Filippo Patroni Griffi, in carica dal 25 settembre del 2018. Il nome di Frattini è anche uno di quelli tenuti d’occhio dal centrodestra quali plausibili candidati al Quirinale. La nomina sarà formalizzata con la delibera del Consiglio dei Ministri e dal decreto del Presidente della Repubblica. L’attuale presidente Griffi resterà in carica fino al giuramento come giudice costituzionale.

Il neo eletto presidente del Consiglio di Stato esprime “gratitudine per questo riconoscimento” e conferma “l’impegno assoluto, e senza condizioni, per riportare dentro di me, giorno dopo giorno, il senso della dignità e dell’orgoglio di appartenere al Consiglio di Stato – in questo caso come presidente -, alla Giustizia amministrativa. Quindi l’impegno alla valorizzazione della magistratura amministrativa, della giustizia territoriale, quella centrale qui al Consiglio di Stato, e ritenere sempre che le diversità sono un valore aggiunto: non devono, non possono essere motivo di divisione, di spaccature interne”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ostia, pistola contro il farmacista durante la rapina: arrestato dopo il colpo insieme al complice – Video

next
Articolo Successivo

Eliminare il bollettino Covid? Gli esperti: “I dati non vanno tolti, semmai arricchiti. Rischiamo di scoprire i problemi quando è tardi”

next