A detta di molti era uno dei favoriti della sesta edizione del Grande Fratello Vip, eppure dovrebbe presto abbandonare il gioco. Parliamo di Manuel Bortuzzo, il nuotatore ormai sulla sedia a rotelle da 2 anni, per una lesione al midollo causata da un colpo di pistola. Della sua inaspettata scelta ne ha parlato il padre Franco a Fanpage: “Come va? Malissimo. Manuel è dimagrito 6 – 7 chili“, ha esordito.

Poi ha spiegato: “Ha perso massa muscolare e ha bisogno di tornare ai suoi allenamenti. Lui non si è mai avvicinato alla cucina, ma come vedi c’è la ressa attorno al cibo. Lui non chiede mai nulla, mangia quello che gli viene dato senza discutere. E poi è stanco, andrà via il 14 o il 17 gennaio“. Un motivo di salute, dunque, per il quale non sarebbe previsto il pagamento della penale. Ma non solo.

“Il programma era iniziato sotto un certo profilo, ma adesso il mood è un altro e Manuel non si sente più a suo agio. Le dinamiche del gioco non lo riguardano più”, ha chiarito Franco Bortuzzo. Infine ha concluso: “Adesso che non c’è più Aldo (Montano, ndr), è molto demotivato. Si era affezionato a lui in maniera incredibile. Sicuramente tra loro ci sarà un incontro e non è escluso che sarà proprio Aldo ad andarselo a prendere nella casa“. È necessario ricordare che il reality condotto da Alfonso Signorini sarebbe dovuto terminare a dicembre, salvo poi lo slittamento della finale al 14 marzo 2022. Bortuzzo, inizialmente titubante, aveva poi accettato di rimanere in Casa. Evidentemente ora la lunga permanenza comincia a farsi sentire.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, c’è anche la paralisi del sonno tra i nuovi sintomi della variante Omicron: ecco di cosa si tratta e le indicazioni dell’esperto per prevenirla

next