Circa 250 i cuccioli di cani randagi sono stati uccisi da un gruppo di scimmie che sembra proprio abbiano voluto vendicarsi perché un loro piccolo era stato ferito a morte da un cane. Siamo nel distretto di Beed, a più di 400km a est di Mumbai, in India. Tutto è iniziato circa un mese fa: da allora, le scimmie afferrano i cuccioli di cane, li trascinano in cima a edifici e alberi e poi li lasciano cadere nel vuoto, come riportato dal NY Post che cita fonti locali.

La gente del posto ha dichiarato che le scimmie sono in cerca di vendetta e nel vicino villaggio di Lavool, nessun cane è sopravvissuto all’epurazione. Gli abitanti della zona hanno chiamato il dipartimento forestale per chiedere aiuto per affrontare i dispettosi animali ma, quando sono arrivati, ​​i funzionari non sono stati in grado di catturare neanche una scimmia. Quindi la popolazione ha cercato di agire autonomamente lanciando pietre nella loro direzione ma alcuni sono rimasti feriti di rimando. Le scimmie sono animali solitamente innocui ma possono diventare pericolose.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili