Mi onoro di non aver mai ospitato nel tg che dirigo nessun esponente dei no-vax. A chi mi dice che così impongo una dittatura informativa, o una censura alle opinioni scomode, rispondo che adotto la stessa linea rispetto ai negazionisti dell’Olocausto, ai cospirazionisti dell’11 settembre, ai terrapiattisti, a chi non crede allo sbarco sulla luna e a chiunque sostiene posizioni controfattuali, come sono quelle di chi associa i vaccini al 5G o alla sostituzione etnica, al Grande Reset, a Soros e Gates o scempiaggini varie”, parola di Enrico Mentana. Il direttore del TgLa7 in un post pubblicato sui social esprime in maniera chiara la sua opinione sullo spazio, da molti ritenuto eccessivo, concesso nei programmi informativi a chi osteggia la verità con complotti e teorie antiscientifiche.

Un dibattito che, complice l’aumento dei contagi e l’arrivo del Super Green Pass, è ancora più acceso: “Per me mettere a confronto uno scienziato e uno stregone, sul Covid come su qualsiasi altra materia che riguardi la salute collettiva, non è informazione, come allestire un faccia a faccia tra chi lotta contro la mafia e chi dice che non esiste, tra chi è per la parità tra uomo e donna e chi è contro, tra chi vuole la democrazia e chi sostiene la dittatura”, ha concluso Mentana.

Un monito ai diversi talk di prima serata e non solo che sembrano muoversi, seppur con stili differenti, nella direzione opposta. Forse per necessità di dibattito, forse per logiche legate all’auditel. Molti programmi hanno deciso di concedere spazio a esponenti no-vax e no Green Pass. In primis tutti i talk show in onda su Rete 4, con le polemiche delle scorse ore sullo stop, poi non confermato, di “Fuori dal Coro” con Mario Giordano e “Dritto e Rovescio” con Paolo Del Debbio.

In queste direzione non solo Rete 4, spazio ai no-vax anche nel programma di Rai3 “CartaBianca” con Bianca Berlinguer e in alcuni talk di La7, stessa rete di Mentana: da “Non è l’arena” a “DiMartedì“, da “Piazzapulita” a “L’Aria che tira“. Nel talk di Floris aveva espresso un parere simile a quello di Mentana anche Milena Gabanelli: “Io penso sia sbagliato dare troppa ribalta ad esempio a queste manifestazioni dove spaccano vetrine e incendiano auto, penso che vogliano proprio quello e non dovremmo darglielo. Non bisogna dare troppo spazio a chi dice che la terra è piatta, se non come nota di colore”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Enrico Mentana (@enricomentana)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“‘Quelli che il calcio’ chiude per sempre dopo 28 anni. ‘Fatale’ lo spostamento in prima serata

next
Articolo Successivo

Massimo Cacciari infuriato con Otto e Mezzo: “Mi hanno fregato, mi avevano invitato per parlare di Draghi”

next