Botta e risposta a “Dimartedì” (La7) tra il leader del M5s, Giuseppe Conte, e il direttore di Libero, Alessandro Sallusti, sulle nomine Rai.
Il giornalista accusa Conte di aver avallato anche lui la lottizzazione Rai ai tempi in cui guidava il governo giallo-verde, suscitando la replica contrariata dell’ex presidente del Consiglio: “Direttore, lei si è distratto. Ho già dichiarato che quelle nomine non sono state fatte a Palazzo Chigi. Al di là della sua provocazione, vorrei chiarire nuovamente che il problema non è la nostra mancata partecipazione a questa condivisione, ma il fatto che, di fronte alla nostra richiesta di spiegare il criterio che ha portato a questo turbinio di nomine, come quelle di direttori scaduti, non è stato esplicato un progetto editoriale. Cioè un criterio di metodo e di merito”.

E a Giovanni Floris che chiede se è archiviato l’invito rivolto da Conte ai 5 Stelle di non andare in trasmissioni Rai, l’ex presidente del Consiglio risponde ironicamente: “Io sono qui a La7. E non è la Rai, come si diceva una volta”.
Sallusti invece rilancia: “Non sono soddisfatto della risposta di Conte. Il presidente con parole diverse ha detto quello che pensiamo tutti, e cioè che tutti i governi hanno la loro bella lottizzazione della Rai, solo che, quando la fanno i 5 Stelle va bene, ma quando la fanno gli altri bisogna denunciarla. Anche questo è un vecchio vizio della politica italiana”.

Conte ribatte: “Lei sa quanti dipendenti ha la Rai? Sono circa 12-13mila. Mi sa dire quali sono i giornalisti di riferimento dei 5 Stelle?”.
Dopo qualche secondo di silenzio, Sallusti risponde: “Beh, siete anche giovani, non avete fatto in tempo a lottizzare la Rai”.
“Ecco – chiosa Conte – allora non dica che abbiamo partecipato a lottizzazioni. Grazie. Noi parliamo di criteri di metodo e di merito, cioè di progetti editoriali. Tutto il resto viene dopo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Conte a La7: “Dove pongo Italia Viva nei sondaggi? Nel centrodestra. Il problema di Renzi è degrado del linguaggio e dell’etica pubblica”

next
Articolo Successivo

Covid, Bersani a La7: “Non è che si debba dare visibilità al primo matto e attrezzare cagnare, ci sia più responsabilità nell’informazione”

next