“Chi andrà al Quirinale? Razionalmente quello che ha maggiori probabilità o minori improbabilità è Draghi. Berlusconi? Complicato”. Così Bruno Vespa ospite ad ‘Accordi&Disaccordi’, il talk politico condotto da Luca Sommi e Andrea Scanzi in onda su Nove tutti i mercoledì alle 21.25, a proposito dei nomi che circolano su colui o colei che sostituirà Sergio Mattarella a febbraio 2022. “Il fiuto del cronista dice che 75 anni ci insegnano a non fare previsioni. Io nel libro faccio un po’ di nomi e dico che razionalmente quello che ha maggiori probabilità o minori improbabilità è Draghi secondo me, anche perché io ritengo che non gli dispiacerebbe andarci”, ha detto il giornalista, in libreria con “Perché Mussolini rovinò l’Italia (e perché Draghi la sta risanando)” edito da Mondadori. “Ma se va al Colle c’è un altro governo o si va a elezioni?”, ha chiesto Sommi. “Questo è il punto. Tutti dicono: ‘no, Draghi deve rimanere lì perché sì’. Ma chi glielo fa fare a Draghi? Intanto, siccome si sa che vuole andare al Quirinale, fanno finta di non saperlo”, ha risposto il conduttore di Porta a porta. “Giorgetti in questo libro ha detto che dal Quirinale Draghi ‘può guidare, la carovana, il convoglio‘”, ha proseguito il conduttore rifacendosi a una conversazione contenuta nel volume di Vespa in cui il ministro dello Sviluppo economico, il leghista Giancarlo Giorgetti enuncia un semipresidenzialismo di fatto. “Non l’ha già fatto Napolitano?”, ha ribattuto lo storico giornalista di Raiuno ribadendo che “la debolezza della politica ha dato maggiori poteri al Quirinale”. Infine Silvio Berlusconi. “Se ha delle chance? Complicato. I numeri ci sarebbero, ma l’errore che si commette, tutti, non solo Berlusconi, non è di contare i suoi, è di vedere quanti dei suoi, quanti franchi tiratori ha in casa e prendere un numero esterno superiore a costoro. Un calcolo complicatissimo“, ha concluso Vespa..

‘Accordi&Disaccordi’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia e sarà disponibile in live streaming e successivamente on demand sul nuovo servizio streaming discovery+ nonché su sito, app e smart tv di TvLoft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bruno Vespa, Lucia Azzolina e Fabrizio Pregliasco ospiti di Accordi&Disaccordi il 24 novembre alle 21.25 su Nove. Con Travaglio

next
Articolo Successivo

Pregliasco ad Accordi&Disaccordi (Nove): “Il vaccino ai bambini sotto i 12 anni? Sì, ritengo che ora sia opportuno e auspicabile”

next