Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, dai microfoni di Radio24, torna ad attaccare gli ambientalisti e Greta Thunberg. “Capisco che gli attivisti giovani debbano tenere l’attenzione molto alta e contestare, questo è anche corretto. D’altro canto 194 Stati che per due settimane si chiudono in una stanza, per trovare una soluzione, è democrazia non è ‘bla bla bla’“, ha detto il ministro, rispondendo a una domanda sulle ultime critiche mosse dall’attivista svedese che, al termine della Cop26, è tornata a parlare di “bla bla bla”, come fatto a Milano per l’apertura della conferenza dei giovani sul clima, Youth4Climate.

“Ci troviamo di fronte a problemi di portata storica – ha detto il ministro in Radio – E le soluzioni non sono semplici, sono cose complicatissime”. Per questo, secondo Cingolani, bisogna fare “attenzione a non semplificare troppo e attenzione a non avere troppe aspettative”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dell’Utri-Renzi, Boschi smentisce le telefonate. Nella stessa pagina del Corriere l’ex senatore le conferma: “Ho tanti amici, vecchi e nuovi”

next
Articolo Successivo

“Mario Draghi a Palazzo Chigi fino al 2023 e anche oltre”: da Berlusconi a Calenda fino a Iv ecco il campo moderato dei ‘draghetti’

next