Sergio KunAguero soffre di una grave aritmia cardiaca che lo terrà fuori dai campi da calcio per tre mesi e potrebbe interrompere la sua carriera. Il problema al torace che ha costretto l’argentino a uscire al 40′ del primo tempo di Barcellona-Alaves sull’1-1 lo scorso 30 ottobre è più grave del previsto. Già in quell’occasione un’ambulanza aveva dovuto portare in ospedale il 33enne attaccante del Barça, che però era voluto uscire dal campo sulle proprie gambe e non in barella. Secondo Catalunya Radio cresce il pessimismo per le condizioni del calciatore, arrivato in estate a parametro zero dal Manchester City.

La prospettiva che l’ex erede di Diego Armando Maradona – aveva sposato la figlia Giannina, separandosi poi nel 2013 – possa non giocare più a calcio è reale. Il calciatore sa che la patologia potrebbe essere incompatibile con la pratica sportiva professionistica. Dopo il malore, la società blaugrana ha comunicato che Aguero “è stato sottoposto a un procedimento diagnostico e terapeutico da parte del dottor Josep Brugata. È indisponibile e nei prossimi tre mesi si valuterà l’efficacia delle cure per determinare il suo processo di recupero”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ti ricordi… Ruggiero Rizzitelli: da Cesena a Monaco classe, gol e tanto carattere. E “se quel palo sarebbe entrato in gol”…

next
Articolo Successivo

Italia-Svizzera 1-1, Jorginho sbaglia un rigore nel finale. Ora per andare al Mondiale decisiva la gara con l’Irlanda del Nord

next