La polizia di Bologna ha arrestato una coppia di fidanzati, sospettati di essere gli autori di due rapine ad altrettanti tassisti, aggrediti e minacciati con un taglierino negli ultimi giorni a Bologna. Sono un ragazzo di 33 anni e una ragazza di 24, entrambi italiani e già con qualche precedente. A incastrarli sono stati anche i video girati dalle telecamere interne degli stessi taxi, che almeno in un caso li hanno ripresi. Gli investigatori della squadra mobile li hanno fermati ieri pomeriggio in zona Lame, dopo che avevano rapinato un tassista al quale avevano chiesto di essere accompagnati all’ospedale Maggiore. Lungo il tragitto, il ragazzo lo ha minacciato con il cutter per farsi consegnare l’incasso. Martedì avevano preso di mira nello stesso modo un altro tassista, che era rimasto lievemente ferito con la lama del taglierino.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, i dati – 4.866 contagi, tasso di positività scende allo 0,85%. Dopo due mesi tornano a salire gli attualmente positivi

next
Articolo Successivo

Università, sì definitivo della Camera alle lauree abilitanti: per accedere ad alcune professioni non servirà più l’esame di Stato

next