“Io vorrei conoscere le facce di chi ha votato a favore della tagliola. Vorrei sapere i falsi alleati, chi sono, anche dentro al centrosinistra, magari dentro al Movimento 5 stelle. Chi sono e perché? Ci devono mettere la faccia”. Così Vladimir Luxuria fuori da Montecitorio dopo il voto al Senato che ha di fatto affossato la legge contro l’omotransfobia. “Io continuerò ad indossare i colori della rainbow. Qualcuno pensa che ci metteremo a lutto, neri come i loro i cuori, ma sbagliano. Noi continueremo ad essere combattivi – ha continuato – Oggi le istituzioni non rappresentano una nazione che vuole essere più civile”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ddl Zan, Serracchiani: “Franchi tiratori? Non sono nel Pd”. Bongiorno: “Brutta pagina per il Senato? Bastava mediare…”

next
Articolo Successivo

Ddl Zan, Peter Gomez sull’assenza di Renzi: “Ha preferito andare in Arabia Saudita da un noto omofobo. Dei diritti non gliene frega niente”

next