Un fuoristrada che sfreccia nel deserto. E poi una pistola nella fondina, pronta a sparare. Il nuovo spot della candidata trumpiana per la poltrona di governatore dello Stato del Nevada è già diventato un caso. Nel minuto di video elettorale, lanciato su Twitter, Michele Fiore, questo il nome della candidata italo-newyorkese di 51 anni che vive a Las Vegas, la consigliera comunale della città dei casinò lancia il suo programma. “Ho passato tutta la mia vita a combattere l’establishment“, dice all’inizio della clip. Quindi continua: “Il Washington Post mi ha definito ‘pistolera da calendario’. Politico mi ha soprannominato ‘Lady Trump’. Ma non mi importa niente”. Quindi, rompendo un televisore in bianco e nero con raffigurato il collega repubblicano Mitt Romney, continua: “Abbiamo bisogno di outsider, combattenti, non dei soliti politici noiosi con il blazer blu, moderati e pronti al compromesso”.

Poi la scena finale in cui esplica i suoi tre punti del programma estraendo la pistola dalla fondina e aprendo il fuoco su alcune bottiglie di vetro: stop alla vaccinazione obbligatoria, stop alla Critical Race Theory, secondo cui gli Stati Uniti sono un Paese fondamentalmente razzista, e stop ai brogli elettorali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Colpo di Stato militare in Sudan: il premier Abdalla Hamdok ai domiciliari. Esercito contro manifestanti: “2 morti e 80 feriti”

next
Articolo Successivo

Covid, l’immunologo Fauci: “Se tutto va bene in Usa vaccini disponibili per i bambini entro la seconda settimana di novembre”

next