Durante le comunicazioni al Parlamento in vista del Consiglio europeo, Mario Draghi ha tirato le somme dell’andamento della campagna vaccinale. “Dopo un avvio stentato la campagna di vaccinazione europea ha raggiunto risultati soddisfacenti, quasi quattro adulti su cinque hanno avuto almeno una dose – ha detto parlando al Senato – E in Italia la campagna procede più spedita della media europea. L’86% della popolazione sopra i 12 anni ha ricevuto almeno una dose e l’81% è completamente vaccinata”.

Un risultato possibile, ha detto quindi il presidente del Consiglio facendo scattare l’applauso in Aula, anche grazie a medici e infermieri. “Voglio inoltre ringraziare tutti i cittadini che hanno scelto di vaccinarsi – ha aggiunto – La curva epidemiologica è ora sotto controllo grazie al senso di responsabilità dei cittadini”.

Quindi Draghi ha sottolineato l’impegno dell’Ue a “contribuire alla solidarietà internazionale in materia di vaccini”. Secondo il premier, infatti, vanno aumentate le dosi fornite ai Paesi più fragili anche “per impedire l’insorgenza e la diffusione di nuove pericolose varianti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Draghi: “In Italia vaccinazione più spedita che in Ue. Grazie a chi lo ha fatto da poco. Bollette? Dal governo altri interventi contro i rincari”

next
Articolo Successivo

Transizione ecologica, Draghi: “Non comporta distruzione dei posti di lavoro, ma semmai ampliamento. Senza Stato non si fa”

next