Lutto nel mondo dei motori. Il 15enne Dean Berta Viñales, pilota della Supersport 300 e cugino del campione di Moto Gp Maverick, è morto per le conseguenze di un incidente sul circuito di Jerez del la Frontera. Lo comunica sui propri canali social la Superbike, annunciando che il programma odierno sul circuito iberico è stato annullato.

Lo spagnolo classe 2006 è caduto in curva uno nel corso dell’undicesimo giro e successivamente è stato investito dai piloti che lo stavano inseguendo riportando gravi ferite alla testa e al torace. A nulla è servito l’intervento dei soccorritori. “Le vetture mediche sono immediatamente arrivate sul luogo dell’incidente e il pilota è stato assistito in pista, all’interno dell’ambulanza e al Centro Medico del circuito”, scrive sul suo sito ufficiale la Superbike. Che prosegue: “Nonostante tutti gli sforzi compiuti dallo staff medico, si è dovuto arrendere alle serie lesioni riportate“. L’intera dinamica è nata da un tentativo di sorpasso: Victor Steeman è andato largo e Berta ha cercato di superarlo, ma i due si sono toccati mentre l’olandese ritrovava la traiettoria ideale. A quel punto il 15enne è caduto venendo travolto da chi era dietro di lui. Coinvolti anche Harry Khouri, Daniel Mogeda e Alejandro Carrion.

Nato il 20 aprile 2006 a Palau-Saverdera, il centauro era alla sua prima annata nel Campionato del Mondo Fim Supersport 300 e si trovava in un bel momento di forma: a Magny-Cours in Gara 2 aveva conquistato un quarto posto prima della sesta posizione ottenuta in Gara 2 al Circuit de Barcelona-Catalunya, dove aveva firmato il giro più veloce in Gara 1. Nel corso del Round Motul di Spagna stava mostrando un gran potenziale: partito dalla decima casella dopo la sua miglior prestazione in Superpole, era in lotta con il gruppo di testa. Poi l’incidente.

“Siamo profondamente rattristati nel dover annunciare la perdita di Dean Berta Vinales. La famiglia del WorldSbk manda un messaggio di vicinanza e amore alla famiglia, ai suoi cari e al suo team. La tua personalità, entusiasmo e impegno ci mancheranno enormemente. Mancherai a tutto il mondo delle corse motociclistiche”. Questo il comunicato rilasciato della federazione, e postato anche sui suoi canali social, dopo la conferma del decesso del giovane.

In foto Maverick Viñales

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Carles Puigdemont, folla e applausi ad Alghero per il leader indipendentista catalano. L’abbraccio con il sindaco Conoci

next
Articolo Successivo

Alghero, parla Carles Puigdemont: “Continuerò a viaggiare. Tornerò qui come cittadino di una Repubblica”

next