“La sentenza Mannino probabilmente è stata decisiva per l’esito. Ora? L’impegno contro la mafia continua, anche se credo che per alcuni magistrati sarà difficile digerire quello che è successo oggi”. A parlare è Armando Carta di Scorta Civica, realtà che unisce più associazioni nata a Palermo all’indomani dell’anniversario del compleanno del giudice Paolo Borsellino, su iniziativa del fratello Salvatore. Carta ha atteso la sentenza corte d’Assiste d’Appello sulla Trattativa fuori dall’aula bunker del carcere Pagliarelli di Palermo. Fuori anche il presidio degli attivisti di Agende rosse e di Our Voice

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Per la Trattativa condannati solo i mafiosi, assolti Dell’Utri e i carabinieri: ecco perché (in attesa delle motivazioni dell’Appello)

next