“Non parliamo né di green pass né di obbligo vaccinale, parliamo di una cosa essenziale. Noi siamo 315 qui dentro, quanti di noi pensano che il vaccino salvi la vita? Punto. È questa la discussione principale, è questo che purtroppo rende le persone fuori da quest’Aula confuse“, così il viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri in Senato, intervenendo nella replica alla fine della discussione generale sul dl sul green pass. “Se noi 1.000 parlamentari oggi tutti insieme affermassimo che il vaccino salva la vita”, non avremmo queste discussioni fuori da qua, ha continuato. “La politica può discutere su obbligo e green pass, ma non su ciò che è scienza pura, ossia che il vaccino salva la vita”, ha concluso. Sileri, con toni appassionati, ha ribattuto sul piano medico e scientifico smentendo le affermazioni fatte in Aula. Come quelle che le varianti nascono per colpa dei vaccinati: “Chi sta fuori da questa aula non può continuare ad essere fuorviato da quello che si dice in questa Aula. Non si può dire che chi è vaccinato prende il virus e lo trasmette. Solo una piccola percentuale lo fa. Lei – ha aggiunto guardando un senatore dell’Alternativa c’è – come tutte le teorie stravaganti dei no vax, non può usare l’eccezione facendola diventare la norma”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, annunciati i vincitori dei Premi Balzan 2021: tra i meritevoli anche l’italiana Alessandra Buonanno, che ha lavorato sulle onde gravitazionali

next
Articolo Successivo

Antonino Speziale, l’ultras che uccise Raciti allo stadio a Catanzaro per la gara del Catania. “Incredibile che non abbia un Daspo”

next