Tutto confermato. La campagna vaccinale cambia priorità: si punta sui giovanissimi mentre passa in secondo piano la rincorsa agli over 50 che non hanno ricevuto neanche una dose. Lo scrive il generale Francesco Figliuolo in una lettera indirizzata alle Regioni con la quale chiede di “predisporre corsie preferenziali per l’ammissione alle somministrazioni dei cittadini” che hanno tra i 12 i 18 anni a partire dal 16 agosto, “anche senza preventiva prenotazione”. Al momento per gli under 18 è autorizzata la somministrazione solo di Pfizer o Moderna.

Senza un’accelerazione nelle somministrazioni di prime dosi, infatti, l’obiettivo – fissato dallo stesso Figliuolo – di immunizzare l’80% della popolazione entro fine settembre non verrebbe raggiunto. E il generale lo sa. E infatti alle Regioni scrive che la campagna vaccinale “si sta sviluppando nei termini pianificati che vedono il progressivo raggiungimento degli obiettivi previsti per l’immunizzazione delle classi prioritarie, dei cittadini maggiormente vulnerabili e fragili”. Ma tra i fragili e i vulnerabili, però, ci sono soprattutto i 4,42 milioni di italiani con più di 50 anni che non hanno ricevuto nemmeno una dose: su questa categoria, il generale sembra aver gettato la spugna.

Fino a metà luglio il commissario Figliuolo ha ripetuto che “andare sui 60enni è il nostro imperativo categorico“. La strategia messa in piedi con le Regioni, che prevede anche il coinvolgimento dei medici di base, non ha dato però i risultati sperati. Da qui la decisione di invertire le priorità. Non solo per una percentuale di prime dosi usate ma anche in vista della ripartenza della scuola, con annesse le attività sportive. “Tale predisposizione – si legge infatti nella lettera – avrà risvolti positivi anche per incentivare la ripresa in sicurezza sia delle attività sportive sia di quelle finalizzate a garantire il maggiore benessere psicofisico per i più giovani”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Incendi in Calabria, il fumo invade il cielo sopra le spiagge di Roccella Jonica: le immagini

next
Articolo Successivo

Green pass, come funzionano le verifiche: il controllo dell’identità è “discrezionale” esclusi i “casi di abuso”. Sanzioni? Solo per i clienti

next