“Oggi sono molto contenta, è stata la finale più serena che io abbia mai vissuto. Sono contenta del percorso, del viaggio che abbiamo fatto in questi anni io e il mio staff. Abbiamo fatto davvero tutto il possibile, e per un atleta è la cosa che conta di più”. Sono state queste le parole di Federica Pellegrini, la “Divina”, al termine della sua ultima finale olimpica dei 200 stile libero, alle Olimpiadi di Tokyo 2020: ha fatto il settimo tempo (1’55’’91) ma è stato il suo miglior risultato della stagione. Tutto questo però, adesso passa in secondo piano perché adesso è finalmente pronta a dire addio al nuoto, almeno quello di altissimo livello internazionale: “Di solito non entro sorridendo e non esco sorridendo dalla vasca – ha spiegato la campionessa parlando della sua ultima finale olimpica -. Oggi è stato tutto bello, anche mentre nuotavo non si vedeva ma sorridevo. Era il momento giusto per me, mi hanno detto che queste cose si capiscono, come accendere e spegnere la luce. A questo sport io ho dato e ricevuto tutto quello che potevo. Quella di oggi e’ stata una delle gare più difficili e sicuramente una di quelle che ricorderò”.

“E adesso? Ma io ho tantissime cose da fare adesso – ha proseguito rispondendo a chi le chiedeva del suo futuro -. Prima di tutto tornare a casa che mi stanno aspettando tutti, festeggiare il mio compleanno perché 33 anni è un’età importante, poi ci dobbiamo far votare dagli atleti per il Cio, a settembre, si spera anche novembre ci sarà la Isl a Napoli, poi uscirà un docufilm, poi c’è in progetto un libro, poi le registrazioni di Italia’s got talent“. Poi il pensiero va al fidanzato Matteo Giunta: “Se non ci fosse stato Matteo probabilmente avrei smesso qualche anno fa“, ha detto ancora Federica Pellegrini parlando per la prima volta apertamente della sua privata e ‘ufficializzando’ così il fidanzamento con l’allenatore Giunta. “Matteo – ha dichiarato l’azzurra al Tg1, dopo la finale dei 200 stile libero – è stato un grandissimo allenatore ed un compagno di vita speciale, spero lo sarà anche in futuro. La priorità era tenere l’immagine dell’allenatore e dell’atleta separati e siamo stati bravi molto in questo. È stata una persona fondamentale, una delle più importanti in questo percorso sia umano che sportivo”. Nei prossimi giorni Federica Pellegrini non sarà al via nei 100 metri stile libero ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. La campionessa azzurra, invece, sarà in gara nella staffetta 4×200 stile libero.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Olimpiadi Tokyo, Simone Biles si ritira anche dalla finale individuale: nei prossimi giorni deciderà cosa fare con le altre gare

next
Articolo Successivo

Bordignon d’argento, le campane del paese suonano l’inno di Mameli. Il sindaco e il parroco in diretta social: “Grazie Giorgia!”

next