“Questo è stato un attacco feroce che ha lasciato la vittima con ferite che gli hanno cambiato la vita. La forza del colpo al viso ha fatto sì che il coltello gli penetrasse nel cervello. Per questo la vittima ha perso l’occhio”. Così l’agente investigativo Peter Burrows, della polizia del Nottinghamshire, ha commentato in tribunale il gesto compiuto da Brittany Stone, 28enne inglese condannata mercoledì 21 giugno a tre anni di carcere per aver accoltellato il compagno in pieno volto con un coltello da cucina. I fatti sono avvenuti a Nottingham, Regno Unito, nella notte tra il 3 e il 4 luglio dello scorso anno, come riporta il tabloid britannico Metro: la vittima, il cui nome non è stato rivelato, si trovava in compagnia della donna e ad un certo punto i due hanno iniziato a litigare per futili mortivi.

È stato allora che Brittany Stone ha preso un coltello e l’ha colpito dritto in faccia: l’uomo ha subito un’emorragia cerebrale ed è stato ricoverato in gravi condizioni, ma si è salvato. La donna invece, è stata arrestata sul posto: non ha potuto che dichiararsi colpevole di lesioni personali gravi intenzionali. “Sono lieto di vedere il tribunale arrivato a questo risultato e che le sia stata inflitta una lunga pena detentiva per il suo grave crimine. La polizia del Nottinghamshire prende molto sul serio le denunce legate a crimini come questo; abbiamo agito rapidamente per arrestare Stone in relazione a questo incidente. La violenza di questo tipo è inaccettabile e vorrei rassicurare le persone sul fatto che siamo costantemente impegnati nel ridurre ulteriormente questi reati nelle nostre comunità. Continueremo a lavorare instancabilmente per rimuovere le armi pericolose dalle nostre strade e intraprendere azioni vigorose contro chiunque si creda coinvolto in crimini violenti”, ha concluso il detective Burrows.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Uomo di 91 anni guida per 16 ore e finisce contromano: travolto e ucciso un ragazzo di 20 anni

next
Articolo Successivo

Entrano in un negozio vestiti da Spiderman, Superman e Ali G e iniziano a picchiare tutti: cinque arresti

next