Marinella Soldi è la nuova presidente Rai. Dopo la ratifica della nomina da parte del cda di viale Mazzini, anche la commissione di Vigilanza Rai ha votato parere favorevole alla nomina indicata dal presidente del Consiglio Mario Draghi: 29 i voti a favore, 5 i no e 3 le schede bianche. Erano presenti 37 membri su 40 e la maggioranza di due terzi raggiunta è vincolante per la nomina.

Chi non ha partecipato al voto in segno di protesta è Fratelli d’Italia : la settimana scorsa infatti, l’asse Lega-Fi ha impedito l’elezione del consigliere di Fratelli d’Italia in cda Rai ed è rimasto l’unico partito d’opposizione a non avere un rappresentante nel consiglio d’amministrazione. “Riteniamo una brutta pagina della democrazia parlamentare in quanto per la prima l”opposizione è fuori dal cda Rai, cosa mai avvenuta in epoca repubblicana”, ha commentato il deputato Federico Mollicone (Fdi) all’uscita dalla votazione. Mollicone a inizio votazione aveva protestato per il fatto che non ci fossero dichiarazioni di voto: “Al di là della prassi, visto lo strappo che c’è stato, il presidente avrebbe potuto concedere un giro di dichiarazioni prima di votare” ha dichiarato.

Proprio l’esclusione dal cda Rai ha creato uno strappo anche nella coalizione di centrodestra. E oggi la Lega ha rivendicato il voto a favore di Marinella Soldi. “Anche in questo caso la Lega ha dimostrato che il senso di responsabilità viene prima dell’attaccamento alle poltrone”, hanno scritto in una nota i parlamentari del Carroccio in commissione di Vigilanza. “Ai nuovi vertici Rai chiediamo attenzione alla qualità dei prodotti, valorizzazione delle risorse interne, una proiezione internazionale anche grazie al nuovo polo di Milano, senza mai rinunciare al racconto del nostro meraviglioso territorio”. Auguri di buon lavoro anche da Pd, M5s e Leu. “La nuova consiliatura”, hanno dichiarato i 5 stelle, “è chiamata a valorizzare al meglio tutte le risorse del servizio pubblico radiotelevisivo: umane, economiche e tecnologiche. Noi continueremo a vigilare con impegno sullo svolgimento trasparente e sul rispetto delle norme e del Contratto di servizio. Speriamo che in continuità con il lavoro fin qui svolto, la Rai vada avanti ad investire nella cultura e nei progetti educativi. Ci auguriamo infine che questo sia l’ultimo CdA della Rai eletto secondo le modalità vigenti e che la riforma della governance proposta dal MoVimento 5 Stelle, in discussione in Commissione al Senato, venga presto approvata e ci consegni organi autonomi e indipendenti”. Anche per il Pd, “il voto espresso dalla commissione di Vigilanza Rai sul nome di Marinella Soldi è molto importante e positivo. C’è la consapevolezza, condivisa, che con la sua presidenza la Rai possa intraprendere quel percorso di rilancio sempre più necessario e urgente”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pubblicità ‘nascoste’: perché nessuno denuncia il conflitto d’interessi di chi fa profitto così?

next
Articolo Successivo

Ho detto la verità sul G8 di Genova al Tg1 e hanno preferito non mandarmi in onda

next