Sono 1534 i nuovi casi di positività registrati in Italia (195 ai test rapidi), lunedì erano stati 907. A fronte di 192.543 i tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 73.571.

Il tasso di positività è dello 0,8%, in calo rispetto all’1,21% di ieri. Sono venti le vittime, martedì scorso erano state 24. Per quanto riguarda i ricoveri si registra un calo pari a – 21, lo stesso giorno della scorso settimana il calo era stato stato più consistente con -66. Sette gli ingressi di pazienti in terapia intensiva (-1 rispetto a ieri), – 11 rispetto alla scorsa settimana. Sono 157 in totale i pazienti in terapia intensiva. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari, ieri in lieve aumento, tornano a calare: sono 1.128, con 21 unità in meno rispetto a ieri. I guariti da Covid sono 1.287.

Il confronto con i primi due giorni della settimana scorsa ci dice che ci sono stati 55 morti rispetto ai 33, 13 ingressi in Ti rispetto a 11, 3417 guariti rispetto a 2816, 266.114 rispetto a 267.073 tamponi. Per quanto riguarda i casi sono stati registrati 2.422 contro i 1.387 dei primi due giorni della settimana scorsa. Anche l’incidenza è pari a 1,8% rispetto a 1,0%.

In Italia gli attualmente positivi al Covid tornano a salire: sono 40.649, in aumento di 223 unità nelle ultime 24 ore. Le persone in isolamento domiciliare: sono 39.119 (+245). I casi dall’inizio dell’epidemia sono 4.273.693, i morti 127.808. I dimessi ed i guariti sono invece 4.105.236, con un incremento di 1.287 rispetto a ieri.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Variante Delta, Ricciardi a La7: “Può diventare resistente a vaccini ma non adesso. Unica soluzione è vaccinare a tutto spiano”

next
Articolo Successivo

Venezia, dal 1 agosto niente più grandi navi davanti a San Marco. Franceschini: “Giornata storica”. Saranno risarciti compagnie, società, lavoratori. Decisi 157 milioni per approdi a Marghera

next